Ginnastica, Italia: quante novità per il 2015! Abbuoni, paracalli, punti bonus e…

Italia-Mondiali-ginnastica-Nanning.jpg

Il 2015 è ormai alle porte e la ginnastica artistica italiana proporrà alcune interessanti novità, autentiche rivoluzioni nel panorama azzurro della Polvere di Magnesio.

 

Dal 1° gennaio, su ordine del Direttore Tecnico Enrico Casella, sarà obbligatorio l’uso dei paracalli alle parallele asimmetriche. I motivi di questa scelta, già annunciata da un annetto abbondante, sono molteplici e ne vedremo i vantaggi proprio in contesto gara. Ne parleremo più diffusamente nei prossimi giorni.

 

Dalla prossima stagione, alle gare a cui partecipano seniores e juniores (Serie A e Serie B, Campionati Assoluti, Golden League, etc.) verranno assegnati degli abbuoni speciali in base alle difficoltà esibite ai vari attrezzi (si andranno ad aggiungere all’esecuzione e alla classica nota di partenza). Questo per spingere le ginnaste all’esecuzione di elementi più complessi, con l’intento di portare vantaggio alla nostra Nazionale in campo internazionale.

CLICCA QUI per conoscere tutti i bonus previsti dal regolamento e cosa comporta questo cambiamento.

 

L’anno venturo porterà anche l’introduzione della Serie C3, a sua volta suddivisa in due categorie: la A rivolta alle ragazzine dagli 8 ai 10 anni; la B indirizzata alle 11-12enni. Si utilizzerà il livello L1; non è prevista la sbarra con i cinghietti. Ricordiamo che in C1 si utilizzerà il livello L3, in C2 si farà riferimento al livello L2.

 

(foto Vatteroni/Federginnastica)

Lascia un commento

Top