Equitazione: si è aperto il week-end a Ginevra e Salisburgo

Equitazione-Bertram-Allen-dothorse.jpg

Il CSI cinque stelle Concorso Ippico Internazionale di Ginevra, che vedrà il suo culmine nella sfida tra i migliori dieci cavalieri al mondo, ha vissuto la sua giornata inaugurale ieri, con le prime quattro competizioni. Nella prima gara internazionale, il talentuoso irlandese Bertram Allen ha ottenuto la vittoria in sella ad High Valley (52″76), precedendo due binomi di casa, quello formato da Niklaus Schurtenberger e Davidoff V. Schl’hof Ch (53″29) e quello composto da Niklaus Rutschi e Earl Pery’s Caro Ch (54″07).

La prova a due fasi ha premiato il marocchino Abdelkebir Ouaddar, che in sella a Cordano Sitte Z ha fatto segnare un tempo di 29″46 nella manche decisivia. Sul podio anche il padrone di casa Alain Jufer su Radja d’Artemis (29″91) e lo statunitense Reed Kessler su Soraya de l’Obstination (30″17).

In serata sono entrati in scena alcuni dei migliori cavalieri presenti a Ginevra. La prova con jump-off ha visto l’amazzone statunitense Lauren Hough su Ohlala (35″45) mettere tutti in fila, a partire dall’esperto tedesco Ludger Beerbaum, secondo in sella a Chaman (36″33). Sul podio della gara anche il belga Pieter Devos su Dream of India Greenfield (36″90).

La giornata si è conclusa con la prova in sei fasi, che ha regalato all’Italia il miglior risultato con l’undicesimo posto di Lorenzo De Luca e Voice de Longchamps. La vittoria ha visto l’ex-aequo tra la svizzera Marie Etter-Pellegrin su Chase Manhatten ed il brasiliano Carlos Eduardo Motta Ribas su Pelvin Z. Pari merito anche in terza posizione tra l britannico William Whitaker su Glenavadra Brilliant e l’altro padrone di casa Alain Jufer su Radja d’Artemis.

Prime gare anche a Salisburgo, in Austria, dove si tiene un CDI cinque stelle. Nel Grand Prix qualificativo per il Grand Prix Special, il primo posto è andato alla tedesca Jenny Lang su Loverboy (73.320%) davanti alla svizzera Marcela Krinke-Susmelj su Smeyers Molberg (71.100%) ed allo svedese Patrik Kittel su Deja (70.700%). Per l’Italia, Ester Soldi ed Harmonia hanno ottenuto il sesto posto (65.220%), mentre Leonardo Tiozzo su Randon si è classificato ottavo (62.880%).

Ottimi, invece, i risultati degli Young Rider nel salto ostacoli: Giulia Levi ha chiuso terza su Lucky Bet (56″77), mentre Lorenzo De Rocco si è classificato quarto in sella ad Ascona 77 (57″41). Meglio degli azzurrini la padrona di casa Melanie Buchner su Quax (56″23) e la sorprendente vincitrice, l’amazzone del Liechtenstein Vanessa Joy Nagale su Energie des Trois Bouleaux (55″90).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: dothorse

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top