Carolina Kostner: “Non coprirei mai chi si dopa e non merito una squalifica di più di quattro anni”

Kostner-Renoldi.jpg

Carolina Kostner, coinvolta nella vicenda di doping che riguarda l’ex fidanzato, il marciatore Alex Schwazer, ha ribadito ancora una volta la sua innocenza e si è scagliata contro la pena di quattro anni e tre mesi che l’è stata afflitta, raccontando al “Il Fatto Quotidiano”: “Non coprirei mai chi si dopa e non merito una squalifica di più di quattro anni. Potrei decidere io stessa di voltare le spalle alle gare”.

La campionessa di Ortisei non ha negato di aver mentito quel 31 luglio 2012 agli ispettori antidoping riguardo alla presenza in casa sua dell’atleta di Racines, ma ha anche dichiarato: ““Io non mi sono mai dopata, non ho mai aiutato Alex a farlo, e non ne ho saputo nulla fino a che il test è tornato positivo. Com’è possibile che chiedano una punizione più alta per me rispetto a tanti atleti squalificati per doping?”.

La Kostner ammette l’errore, anche se come ha riferito, è stato compiuto in buona fede e se avesse saputo che il fidanzato si dopava l’avrebbe convinto a confessare: ” L’accusa di averlo coperto è per me insopportabile”.

Sulla sentenza di gennaio la pattinatrice azzurra ha concluso, parlando della sua futuro sul ghiaccio, la cosa che ama di più ed è la sua vita. non escludendo la possibilità di partecipare ai soli show all’estero: “Le medaglie per cui ho sacrificato così tanto, le ho ottenute anche per l’Italia. Fino a oggi ho rappresentato il mio Paese. Da domani potrei pattinare solo per me stessa, portando opere e spettacoli in tutto il mondo, come sto facendo in questi mesi. Mi dispiacerebbe però stare lontana da tutte le persone che mi hanno incredibilmente supportato in questo periodo. Un tempo mi stupivo dell’affetto della gente, oggi quell’amore mi dà la forza di reagire: mi sembra di avere un’arena che fa il tifo per me. Quel che è certo è che la mia vita sul ghiaccio non può togliermela nessuno. Il mio futuro è sui pattini, perché quello è il mio ambiente, e lì io sono a casa”.

Di seguito vi rimandiamo all’intervista completa della stella italiana del ghiaccio rilasciata al “Il Fatto Quotidiano”.

Anche il web si è mosso a suo favore, realizzando una petizione, che sta girando in tutto il mondo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

eleonora.baroni@olimpiazzurra.com

Foto: Luca Renoldi- www.lucarenoldiphoto.com

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top