Volley, Stati Uniti CAMPIONI DEL MONDO! Prima volta stelle e strisce, Cina ko

GalleryPic-2.jpg

Gli Stati Uniti d’America sono Campioni del Mondo! Lo squadrone stelle e strisce trionfa a Milano e sale sul tetto del Pianeta volley femminile per la prima volta nella sua storia. Al terzo assalto, dopo quelli falliti nel 1967 (sconfitta contro il Giappone) e nel 2002 (sconfitta contro l’Italia), le ragazze di Karch Kiraly riescono nell’impresa ed emulano così quanto fatto dai connazionali uomini nel 1986, proprio quando il coach attuale era in campo da giocatore.

Al Forum di Assago gli USA sconfiggono la Cina per 3-1 (27-25; 25-20; 16-25; 26-24) al termine di un incontro molto combattuto e spesso giocato sul filo dell’equilibrio. Le asiatiche di Ling Pang, tornate in finale dopo 16 anni e ancora memori dei due trionfi consecutivi conquistati negli anni ’80, non riescono a regalare una gioia ai numerosi tifosi presenti perdendo l’atto conclusivo per la terza volta consecutiva.

 

L’esito di questa rassegna iridata era praticamente imprevedibile fino a quattro giorni fa. L’Italia asfaltava letteralmente gli USA e li metteva sull’orlo del baratro. Poi, però, sono arrivate tre vittorie consecutive da urlo: eliminate la Russia biCampione del Mondo in carica, sbattuto fuori il Brasile biCampione Olimpico prima dell’apoteosi sulla Cina, tra le favorite per il titolo.

Gli USA vincono la battaglia del primo set, controllano agevolmente il secondo ma si perdono nel terzo quando sull’8-8 la Cina piazza un break furioso. Nel quarto parziale gli USA sono avanti 18-15, vanno sotto 23-20 e qui salta fuori la loro qualità, concretizzata al secondo match point utile.

Decisivo il gioco a muro (14) e l’ottima prestazione in difesa e in fase di recupero. Top scorer Kimberly Hill (20 punti) ma l’assoluta protagonista è Christa Harmotto autrice di 7 muri e ben affiancata da una rediviva Akinradewo (14, 3 muri, 3 aces). Bene anche Kelly Murphy (13), completano la formazione delle campionesse Jordan Quinn Larson, la palleggiatrice Alisha Glass, il libero Kayla Banwarth.

Lascia un commento

scroll to top