Sci alpino: Tina Maze, obiettivo grandi eventi?

Tina-Maze-Sci-Pagina-FB-profilo-ufficiale.jpg

Ventiduesimo posto a 4.72 da Anna Fenninger. Tina Maze ha incassato uno schiaffo pesantissimo nel gigante inaugurale di Sölden disputato sabato scorso, per il distacco rimediato dall’austriaca più ancora che per il piazzamento in sé.

Ma non è tipa da arrendersi la campionessa slovena, non avrebbe altrimenti vinto una Coppa del Mondo, quattro medaglie olimpiche e sei iridate. L’anno scorso aveva inaugurato la propria stagione con un diciottesimo posto sul Rettenbach, e meno di quattro mesi più tardi conquistò due ori a Sochi..dunque non va certo data per spacciata in chiave classifica generale dopo appena una gara. Viene però spontanea una riflessione: avrà veramente pensato il proprio inverno sull’obiettivo sfera di cristallo? Solo la neve potrà dirlo, solo le gare da Lake Louise in avanti. Tuttavia è probabile che la propria preparazione sia concentrata su Vail, sede della rassegna mondiale di febbraio.

Intendiamoci, preparare “solo” un grande evento non è necessariamente più facile rispetto a mantenere un certo standard di competitività per cinque mesi, anzi; qualora, per un motivo o per un altro, si fallisse l’appuntamento, l’intera stagione sarebbe da cestinare. Ma è probabile, comunque, che Tina Maze, da quest’anno allenata da Valerio Ghirardi, si sia focalizzata sul Colorado: perché le medaglie sono tentatrici, e in fondo una Coppa del Mondo assoluta, due di specialità e qualcosa come 68 podi complessivi in gara li ha già raggiunti. Centrare un oro per il terzo Mondiale consecutivo, o arrivare comunque ad una medaglia per la quarta edizione consecutiva, la farebbe entrare ancor più nella storia dello sport di quanto non lo sia già attualmente. D’altronde, teniamo presente che Tina ha 31 anni e non è così frequente vedere delle over 30 competitive per la sfera di cristallo: l’ultima a vincerla fu Vreni Schneider, proprio trentunenne al termine della trionfale stagione 1994-1995.

foto: pagina Facebook Tina Maze

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top