Ginnastica, Mondiali 2014 in DIRETTA – Biles esagerata! USA dominanti, Mustafina bene ma…

USA-Mondiali-ginnastica.jpg

Cari amici di Olimpiazzurra,

i Mondiali 2014 di ginnastica artistica entrano nel vivo con l’attesissima discesa in pedana delle ragazze per la prima parte del turno di qualificazione.

Ci aspetta una domenica intensissima: dalle 03.00 di notte alle 16.00, 13 ore ininterrotte di Polvere di Magnesio, sei suddivisioni con tantissime big attese al debutto. Gli USA risponderanno a mezzogiorno a quanto avrà fatto la Russia nella notte, nel mentre Paesi Bassi, Belgio, Spagna, Canada e Brasile ci diranno molto sulle loro potenzialità e l’Italia potrà iniziare a fare i propri conti in ottica finale.

Simone Biles, Kyla Ross, Aliya Mustafina, Maria Kharenkova, Giulia Steingruber, Roxana Popa: insomma ne vedremo subito delle belle.

Olimpiazzurra non si perderà nemmeno un istante di quanto succederà a Nanning e vi offrirà una DIRETTA SCRITTA continuata, all-day long, per vivere insieme tutti i momenti più salenti: cronaca, punteggi, analisi, commenti, classifiche. Tranquilli che anche senza essere in Cina si può vedere (quasi) tutto…

Per aggiornare la pagina e ricevere tutte le novità schiacciate il tasto F5 del vostro computer o fate refresh sui vostri dispositivi.

 

Mondiali 2014 in DIRETTA – Il turno di qualificazione su Olimpiazzurra

Mondiali 2014 – Male Spagna e Brasile! Olanda battibile: bene per l’Italia! Cade la Steingruber

Mondiali 2014 – VIDEO: grande Mustafina! “Rientro” al libero, super parallele, ma alla trave…

Mondiali 2014 – La Russia batte il primo colpo. Grande Mustafina tra gioie e rischi; Kharenkova da shock

Mondiali 2014 – Ragazze, tocca a voi: che domenica! Russia sfida USA e altre super big in qualifica

Mondiali 2014 – Turno di qualificazione. Ordini di rotazione di domenica 5 ottobre

Mondiali 2014 – Programma, orari e diretta di domenica 5 ottobre

 

15.40 Grazie per averci seguito in questa infinita giornata di qualificazioni. Si riprende stanotte (ore 03.00) con la seconda e ultima parte. L’Italia scenderà in pedana alle ore 07.30. Ovviamente tutto in diretta su Olimpiazzurra.

15.30 Come previsto non è successo nulla di rilevante nella sesta e ultima suddivisione di giornata. Rimangono intatte le posizioni di vertice di tutte le varie classifiche. L’Ungheria si piazza in decima posizione (207.278), l’Ucraina è 14esima (201.730), l’Uzbekistan senza Chusovitina chiude al 17esimo posto (196.069).

13.50 Alle 14.00 inizierà l’ultima suddivisione di questa prima infinita giornata di qualificazioni. In pedana Ucraina, Ungheria, Uzbekistan (senza l’infortunata Chusovitina) e un gruppo misto con due ragazze di Panama, una del Guatemala e una della Serbia.

Non si prevedono grandissimi botti anche se Angelina Kysla è sempre da ammirare. Un occhio va buttato anche sulla caraibica Gomez Porras che potrebbe togliersi qualche sfizio.

13.40 Ashton Locklear concretizza la sua favola: fino a due mesi fa era una sconosciuta, ora comanda la classifica mondiale delle parallele asimmetriche grazie a un perentorio 15.233, facendo meglio di Sua Maestà Aliya Mustafina (15.166) e Daria Spiridonova (15.100).

Sugli altri attrezzi c’è solo Simone Biles: prima alla trave (15.133) davanti alla canadese Black (14.466) e a Kyla Ross (14.391) con Aliya Mustafina (14.308) che rischia di non partecipare alla finale a cui sicuramente non parteciperà Kharenkova caduta in mattinata; prima al corpo libero con un monumentale 15.366 con cui precede Skinner (14.700) e Mustafina (14.500) ormai quasi tutte sicure della finale da cui è invece esclusa Steingruber con Popa a serio rischio; prima al volteggio con la media di 15.450 grazie soprattutto al 15.800 dell’Amanar con cui precede Skinner (15.349), Sosnitskaya (15.016), Medina (14.816) e Phan (14.800).

13.35 A livello individuale super Simone Biles che si ferma a 59.599 per causa di un errore alle parallele, altrimenti avrebbe avvicinato i 61: 15.366 al corpo libero, 15.133 alla trave, 15.800 al volteggio. Seconda Mustafina (58.874), terza Kyla Ross (57.941) che ha faticato ma è riuscita a battere MyKayla Skinner (57.799) prendendosi la finale all-around dove difenderà l’argento.

13.30 Gli USA cedono un po’ alle parallele (58.083) ma stradominano la prima giornata della qualificazioni con 235.058, sette punti di vantaggio sulla Russia (228.135)! Stratosferica Simone Biles che si prende cinque finali, ma purtroppo sporca una giornata leggendaria con un errore alle parallele. Terzi i Paesi Bassi (214.662), quarto il Belgio (214.469), quinto il Canada (214.102), sesto il Messico (212.795), settima la Spagna (211.727), ottavo il Brasile (211.621). Domani la replica delle altre big Cina, Romania e Gran Bretagna con le padrone di casa uniche a poter minimamente impensierire gli USA.

13.37 Kyla Ross ha sofferto e ha chiuso con 57.941 punti, riuscendo ad avere la meglio su Alyssa Baumann per poco più di un decimo (57.799): la vicecampionessa del Mondo si qualifica alla finale all-around a scapito della connazionale.

13.25 Magnifica Ashton Locklear! La favola si concretizza! La semisconosciuta fino a due mesi fa vola sugli staggi, 15.200, prima posizione in ghiaccio, meglio addirittura di Mustafina. Per le medaglie c’è anche la Cenerentola statunitense. Kocian invece clamorosamente fuori dalla finale sugli staggi, Ross con 14.650 ci spera. Simone Biles manca l’en-plein.

13.23 Simone Biles ci rovina il pomeriggio. Purtroppo si ferma mentre esegue il suo esercizio alle parallele, non mette piede a terra ma compromette la prova: 13.300. E così si ferma a 59.599, non riuscendo a sfondare il muro dei 60 punti e toccare i 61 come invece ci si aspettava dopo tre rotazioni da urlo.

13.20 L’attesissimo Produnova di Karnakar, non perfetto ma comunque buono, produce 15.100 al volteggio per l’indiana.

13.10 Dopo tre rotazioni gli USA dominano con 176.955 punti, trascinati da una Biles che sta riscrivendo la storia dell’artistica moderna. In proiezione sono già 8 punti di vantaggio sulla Russia! Volteggio determinante per gli USA che collezionano anche il 15.100 di Ross e il 15.033 di Baumann.

13.00 Simone Biles è davvero esagerata, non vuole più fermarsi! Amanar in cielo, atterraggio sul posto, sorrisone e matematico 15.800! Nessuna così in alto in stagione…tranne lei! E dopo tre rotazioni comanda l’all-around con 46.299! Si va per sfondare il muro dei 61 punti!

12.50 Al termine sella seconda rotazione è già un dominio USA, anche se non sono perfette! Le ragazze di Martha Karolyi comandano con 115.356 punti e, sia alla trave che al libero, hanno rifilato tre punti netti a quanto fatto dalla Russia nella notte. Biles già stellare, compagne ottime ma possono ancora migliorare.

12.50 Simone Biles sta facendo gara da sola ed è già in modalità dominio. A metà gara ha già stampato due esercizi da over 15 e comanda con un esagerato 30.499: 15.133 alla trave, 15.366 al corpo libero! Sfonderà facilmente i 60 punti e proverà a toccare i 61. Siamo in una gara vera eh, qui di gonfiato non c’è nulla.

Kyla Ross in leggera difficoltà (28.191), Skinner bravissima al libero (14.700).

12.40 Cosa ha messo giù Simone Biles! Acrobatica spaziale, atterraggi perfetto e un autentico volo a un esagerato 15.366! In campo internazionale è il punteggio più alto dell’anno! 6.5 il pazzesco D Score. Possiamo quasi dire che è stata sottovalutata.

12.38 Kyla Ross è sostanzialmente perfetta, escluso qualche piccolo passettino qua e là, ma le basse difficoltà (5.4) non le permettono di andare oltre a un bassissimo 13.800.

12.35 Per Alyssa Baumann un 14.000 tondo tondo. Ora è il turno di Kyla Ross

12.30 Iniziata la rotazione al corpo libero. Madison Kocian tonica con delle belle diagonali ma anche diverse imprecisioni e, dopo il doppio carpio, dovrebbe aver esibito il Ferrari. 13.633 il punteggio con 5.4 di D Score.

12.28 Al termine della rotazione comandano gli USA con 57.490. Super Biles, alle sue spalle bene Baumann e Ross. Sono tre punti esatti di vantaggio su quanto fatto dalla Russia nella notte sullo stesso attrezzo (ma hanno pagato due cadute). Dietro Svezia (53.865 al volteggio), Perù (48.465 al libero) e India (30.966 alle parallele).

12.25 La vicecampionessa del Mondo conquista 14.391, con un basso 5.7 di D Score. Kyla supera Mustafina, ma per la finale è ancora tutto da vedere.

12.23 Grandissima precisione per Kyla Ross sulla sua trave. Gli USA sono ovviamente vicini alla doppietta in finale.

12.20 Il punteggione esce sui tabelloni: 15.133 per la Campionessa del Mondo, 6.4 di D Score! Davvero pazzesca. Inizia così…

12.19 Supeeeeeeer Simone Biles! Trave magistrale, praticamente perfetta. Combinazioni ben legate, sbavature ridotte all’osso, gran chiusura stoppata.

12.15 L’inizio alla complicata trave non è certo il miglior viatico per gli USA. Anche Baumann fatica e salva una caduta con un clamoroso colpo di reni, che comunque la fa piegare sull’attrezzo: 14.066.

12.12 Perfetta Madison Kocian, con un paio di passaggi di assoluto livello. Purtroppo troppi piccoli sbilanciamenti le impediscono di toccare i 14 punti: 13.900

12.10 Non si inizia al meglio. MyKayla Skinner non commette errore, ma il suo esercizio non va oltre 13.533. Verosimilmente sarà il punteggio che gli USA scarteranno

12.03 Biles e compagne partiranno dalla trave, l’attrezzo migliore di Ross e Kocian. Vedremo di cosa sarà capace la Campionessa del Mondo, chiamata in questa rassegna a uno storico bis consecutivo che manca dai tempi della Khorkina.

12.01 Le ragazze di Martha Karolyi sono in rosa. Il classico pink portafortuna per lo squadrone nordamericano.

12.00 Sta per iniziare la quinta suddivisione di questa prima giornata di qualificazione. E’ il turno degli USA, superfavoriti per il titolo! Il raggruppamento sarà tutto per loro: Perù, India e Svezia sono solo di contorno.

11.00 Tra un’ora toccherà agli attesissimi USA! Biles, Ross, Skinner, Kocian, Locklear, Baumann sono pronte per lo spettacolo. Ci risentiamo a mezzogiorno, cari lettori. I Mondiali entrano nel vivo!

10.58 Alle parallele svettano Mustafina (15.166) e Spiridonova (15.100). Cinque russe nelle prime cinque posizioni, seguite da Roxana Popa (14.033). La finale è ancora tutta da scrivere.

Alla trave comanda la canadese Ellie Black (14.466) che precede Mustafina (14.308) e Steingruber (14.033). La Campionessa del Mondo rischia la finale, la svizzera sembra già fuori. Clamorosa eliminazione con caduta per Maria Kharenkova.

Al corpo libero brilla Mustafina (14.500) che è in pole position per la finale, mentre Roxana Popa è a rischio col suo 14.166.

Al volteggio primeggia la russa Alla Sosnitskaya (15.016), seconda la sorprendente messicana Medina Moreno (14.816), terza la specialista vietnamita Phan (14.800), quarta Steingruber (14.700).

10.56 A livello individuale conduce sempre Aliya Mustafina (58.874) davanti alla connazionale Alla Sosnitkskaya (56.740) e alla spagnola Roxana Popa (56.398). Da segnalare sesta Black (55.532), settima Steingruber (54.966), quinta Pihan (55.665).

10.50 Si è completata la quarta suddivisione (con Messico, Argentina, Colombia e Irlanda) senza particolari sussulti come da pronostico. Aggiorniamo la classifica: Russia al comando con 228.135 punti, secondi i Paesi Bassi (214.662), terzo il Belgio (214.469), quarto il Canada (214.102), quinto il Messico (212.795), sesta la Spagna (211.727), settimo il Brasile (211.621), ottava la Polonia (210.369), nona la Svizzera (208.037), decima la Colombia (203.002), 11esima l’Argentina (201.187), 12esima l’Irlanda (187.445), 13esimo l’Egitto (184.928), 14esimo l’Azerbaijan (182.762) complice un clamoroso 0 al volteggio per un motivo curiosissimo (la ginnasta è partita prima del semaforo verde).

09.45 Ora, per la quarta suddivisione, scendono in campo Colombia, Messico, Argentina e Irlanda. Non ci aspetta nulla di emozionante (forse Elsa Garcia potrebbe fare qualcosina). Quarta suddivisione di transizione in attesa dello spettacolo USA in pedana alle 12.00.

09.30 Nuovamente buongiorno cari lettori di Olimpiazzurra. Nella notte italiana si sono completate altre due rotazioni. Spagna e Brasile però non brillano, sbagliano molto (le iberiche alla trave, la verdeoro al corpo libero) e realizzano bassi punteggi: 211.727 per le Furie Rosse, 211.621 per le sudameriche. Entrambe finiscono nettamente alle spalle di Belgio (214.449) e Canada (214.402). Un soffio davanti a loro i Paesi Bassi (214.662). Insomma le “nuove” avversarie dell’Italia per l’accesso alla finale non hanno brillato. Vedremo l’Australia e le due Coree ma guardando questi punteggi le azzurre, impoverite dall’infortunio di Meneghini, possono dire la loro.

Giulia Steingruber cade clamorosamente sul doppio raccolto e mettendo mani a terra sul doppio carpio al corpo libero (12.133) e deve dire addio alla finale: la svizzera era tra le favorite! Si è però rifatta al volteggio con un Chusovitina e un fty, stampando 14.700 e candidandosi per la lotta alle medaglie. Per la svizzera anche 14.033 alla trave e 13.500 alle parallele.

Roxana Popa si comporta molto bene da all-arounder (56.398) ma difficilmente strapperà qualche finale di specialità: 14.166 al libero, 14.033 alle parallele, 13.366 alla trave sono decisamente bassi per sperare di entrare tra le migliori otto.

Una dolorante Anna Pavlova non riesce a esibirsi al meglio al volteggio commettendo molti errori (12.699) e rimanendo fuori dalla finale, dove entra invece la vietnamita Phan (14.800).

05.00 Nel frattempo è iniziata la seconda suddivisione dove spicca la Spagna di Roxana Popa, avversario temibile per l’Italia. Noi ci prendiamo un paio d’ore di sonno e vi riaggiorniamo subito prima dell’inizio della terza suddivisione, quando scenderà in pedana il Brasile.

04.35 Si è conclusa la prima suddivisione con la Russia al comando nonostante le due cadute alla trave: 228.135, grazie a delle sontuose parallele. Il Belgio riesce a battere il Canada (214.469 a 214.102) e confermano sul campo di essere inferiori all’Italia. Egitto quarto (184.928).

04.30 Per la Russia non è giornata alla trave. Daria Spiridonova cade dal loso e si ferma a un mesto 12.166.

04.25 Clamorosa caduta di Maria Kharenkova alla trave! La Campionessa d’Europa, tra le favorite per le medaglie, si chiama fuori dai giochi! La russa sbaglia il doppio carpio in uscita ed è costretta a una capriola in avanti, che la riporta poi a rialzarsi alla sinistra dell’attrezzo. In precedenza l’esercizio era stato molto buono, ma purtroppo si è fermato a 12.633 con 6.3 di D Score.

04.20 La Campionessa del Mondo 2010 chiude la mattinata con un complessivo 58.874, impressionando alle parallele, ritornando bene al libero, ma faticando alla trave. Complessivamente convince, ma può fare molto di più.

04.15 Mustafina commette qualche piccolo sbilanciamento di troppo sulla trave, chiudendo con un passetto dietro in uscita. Non è riuscita a collegare praticamente nulla e il punteggio è la chiara espressione di quanto si è visto sull’attrezzo: 14.308 con 5.9 di D Score. La partecipazione alla finale è a rischio per la Zarina che rischia così di non poter difendere il titolo iridato.

04.08 Al termine delle prime tre rotazioni la Russia conduce con un netto 173.663. Il Canada si è un po’ rialzato al volteggio dopo i tanti errori a trave e libero (160.237) e ha nove decimi di vantaggio sul Belgio (159.337) uscito comunque bene dal quadrato. Egitto quarto (138.962).

04.00 Aliya Mustafina sta conducendo in assoluta tranquillità la sua qualifica. Ha già messo in frigorifero la finale alle parallele con un favoloso 15.166, si è messa in buona posizione per quella al corpo libero (14.500, ma ci sarà comunque da soffrire) e con un rilevante 14.900 al volteggio (doppio avvitamento) si è portata al comando dell’all-around con 44.566. La Zarina deve ancora salire sulla trave, dov’è Campionessa del Mondo in carica, e potrebbe tranquillamente sfondare il muro dei 59 punti lanciando un chiaro messaggio a Ross, Iordache e Jannin. La Biles resta ovviamente troppo lontana.

03.57 E’ scatenata! Aliya Mustafina ha presentato un esercizio leggermente semplificato alle parallele rispetto alle sue potenzialità, lasciando intuire che aumenterà in finale. Con 15.166 (6.3 il D Score) ipoteca l’atto conclusivo: è più viva che mai! Le Campionesse rispondono sempre quando conta, in qualsiasi circostanza.

03.54 Non scherza neanche Ekaterina Kramarenko con 14.766 e ora tocca ad Aliya Mustafina.

03.53 Grandissimo volo di Daria Spiridonova! La russa non delude alle amate parallele, dove è bronzo europeo, e con un esercizio perfetto, delle verticali ben tenuta e un’uscita in avvitamento stoppata sul posto conquista un elevato 15.100! Da finale

03.46 Si è infortunata Aleeza Yu. Il Canada è ora costretto a gareggiare con solo 5 atlete: piove sul bagnato. L’ha sostituita la Peterman che però, impreparata, non è riuscita ad andare oltre i 12 punti al libero.

03.45 La Russia controlla agevolmente la suddivisione con 114.030 punti a metà gara. Per il momento brilla una bella Mustafina (14.500 al libero), ma la squadra è stata un po’ contratta al corpo libero salvo poi iniziare a sciogliersi al volteggio nonostante qualche imprecisione (di rilievo il 15.133 della Sosnitskaya col Cheng).

Il Belgio si è reso protagonista di molteplici cadute alla trave e si ferma a 105.405 punti, mentre il Canada non si è inventato cose spaziali al libero e insegue con 103.672 punti. Entrambe le formazioni sembrano nettamente inferiori all’Italia in ottica finale. Quarto l’Egitto con 95.163.

03.36 Nel frattempo le belghe stanno cadendo ripetutamente alla trave. Non possono impensierire l’Italia, ora è ufficiale. Il Canada è invece al corpo libero, ma si è arenato su dei 13.1. Anche Black e compagne sembrano nettamente dietro alla nostra compagine.

03.33 Alla Sosnitskaya che tira su in maniera pesante la Russia, partita non benissimo al libero: 15.133 col cheng, nonostante un grosso passo in avanti e una piccola uscita. Solitamente si prende molto di più portando questo salto…

03.31 Doppio avvitamento anche per Aliya Mustafina che strappa un preziosissimo 14.900! La Zarina è al comando dopo due rotazioni con 29.400.

03.29 Doppio avvitamento per Ekaterina Kramarenko, con netta genuflessione in atterraggio. Si ferma a 14.466.

03.23 Come da tradizione gareggiare in prima suddivisione si sta rivelando uno svantaggio immenso. Le giurie non regalano niente e stanno utilizzando questi esercizi come metro di giudizio. Mustafina brilla ma le sue compagne si fermano sotto i 14 al corpo libero; disastro assoluto del Canada, il Belgio prova a tenere. Se va avanti così l’Italia può evitare di impensiersi su questi avversari.

03.20 Al termine della prima rotazione comanda la Russia con 54.765 al corpo libero, il Belgio insegue con un bel 53.207 alle parallele, l’Egitto sfrutta il volteggio senza Mahmoud con 52.398, sprofonda il Canada con un misero 51.440 che aiuta l’Italia.

03.18 Il Canada è in estrema difficoltà senza Moors, ma Ellie Black prova a dare una scossa con un bel 14.466 alla trave.

03.15 Infinita Aliya Mustafina! La Zarina torna a esibire il suo esercizio al corpo libero in una competizione internazionale ed è subito show. Vistoso passo in avanti in prima diagonale dove ha portato l’Arabian, seconda perfettamente stoppata con doppio e mezzo collegato a un punch. Nessuno le leva il 14.500 che vuol dire quasi sicuramente qualificazione.

03.10 Alla Sosnitskaya salva clamorosamente il suo triplo al corpo libero, ma con qualche imprecisione di troppo non riesce a spingersi oltre 13.533. Non un ottimo inizio per la Russia.

03.07 Croket 13.700, Chant 11.566. Belgio e Canada non iniziano al meglio tra parallele e trave.

03.05 Apre il Mondiale femminile Ekaterina Kramarenko che ritorna a una rassegna iridata dopo lo scandaloso 0 al volteggio nel 2007 che tolse una medaglia alla Russia. Si esibisce al corpo libero ma commette diversi errori e passi in fase di atterraggio, fermandosi a 13.066.

 

Mondiali 2014 – La guida completa: per sapere proprio tutto

Mondiali 2014 – Tutto il programma, orari, tv e streaming

Mondiali 2014 – Tutto il regolamento e la formula

Mondiali 2014 saranno in DIRETTA STREAMING su YouTube!

Mondiali 2014 – Estratti gli ordini di rotazione. Italia fortunata con…

Lascia un commento

Top