Ginnastica, Mondiali 2014 – Cina Campione per un decimo! Sesto oro di fila, che battaglia col Giappone

Cina-maschile-ginnastica.jpg

A Nanning è venuto giù il palazzetto. La Cina ha vinto l’oro a squadre ai Mondiali di ginnastica artistica, dopo due ore e mezza di autentico cardiopalma, in rimonta, solo all’ultimo esercizio, al termine di una battaglia campale e davvero spettacolare. E alzare le braccia al cielo in questo modo, con un solo decimo di vantaggio sugli avversari diretti del Giappone, ha ancora più gusto: 273.369 contro 273.269.

I padroni di casa mandano in visibilio i 10000 spettatori della loro Guangxi Arena, conquistano il sesto titolo iridato consecutivo, riprendono a trionfare dopo le Olimpiadi 2012 (ultima gara a squadre a livello mondiale con le medaglie in palio) ed entrano ancora di più nella leggenda della Polvere di Magnesio maschile.

 

Il Giappone ha sfiorato l’impresa, ha accarezzato il sogno per l’intera durata della gara. Nipponici sempre avanti, dal primo esercizio all’ultimo. Cina sempre a inseguire, rischiando continuamente di deludere i propri supporters.

Con gli specialisti Shirai e Uchimura (il ginnasta più forte di tutti i tempi, chiamato giovedì a dominare l’all-around) al corpo libero, il Sol Levante si prende subito due punti di vantaggio sui padroni di casa. Che aumentano a 3,6 quando Kameyama e Uchimura lustrano al meglio il cavallo con maniglie.

A quel punto inizia la riscossa casalinga. Agli anelli è show di Liu (favorito anche per l’oro individuale), You e Deng; Tanaka, Uchimura e Nonomura non riescono a tenere il passo. La Cina si riprende due punti e a metà gara il distacco è di 1,6 punti. Da quel momento inizierà un bel corpo a corpo, con i Campioni Olimpici che rimontano colpo su colpo: tre decimi al volteggio, tre decimi alla sbarra e un punto intero alla sbarra. Ci pensa Zang, con un vertiginoso 15.966, a regalare un’immensa gioia alla Patria, all’ultimo assalto utile, all’ultimo esercizio.

 

Gli USA conquistano la medaglia di bronzo (270.369) dominando la rotazione finale al corpo libero. Quarta la Gran Bretagna (269.170), quinta la Russia (266.503), sesto il Brasile (263.562), settima la Svizzera (257.293), ottava la Germania (256.160).

 

(foto FIG)

Lascia un commento

Top