Calcio, qualificazioni Euro 2016: l’Islanda in Lettonia per il bis, Bale sfida la Bosnia

Islanda-Austria-calcio-foto-wikipedia-libera.jpg

GRUPPO A

Lettonia-Islanda 

Si sogna in grande in Islanda con la rappresentativa U21 impegnata nello spareggio per Euro 2015 e Emil Hallfredsson (Hellas Verona) e compagni pronti al bis contro la Lettonia. Tra i giocatori convocati dai coach Lars Lagerbäck e Heimir Hallgrímsson presenti Birkir Bjarnason (Pescara), Alfred Finnbogason (Real Sociedad), Kolbeinn Sigthorsson (Ajax), Aron Einar Gunnarsson (Cardiff City) e Gylfi Sigurdsson (Swansea).

Turchia-Repubblica Ceca

Match molto equilibrato con due vittorie turche, due per i cechi e un pareggio negli ultimi cinque precedenti (amichevoli comprese). Se gli ospiti sono reduci dalla bella vittoria contro l’Olanda, è stato disastroso il debutto degli uomini di Terim, sconfitti per 3-0 in terra islandese. Per Arda Turan e compagni un secondo passo falso potrebbe essere decisivo nella lotta per Euro 2016.

Olanda-Kazakistan

Dopo la sconfitta contro la Repubblica Ceca cercano il riscatto gli olandesi allenati da Guus Hiddink. Tra gli orange convocati gli “italiani” Stefan de Vrij (Lazio) e Nigel de Jong (Milan). Presenti i senatori Robben,  Sneijder, Huntelaar e Van Persie mentre tra i giovani è stato chiamato l’esterno d’attacco Quincy Promes, neo acquisto dello Spartak Mosca. Tutti da scoprire invece i kazaki; gli unici che militano in campionati stranieri sono infatti Sergei Khizhnichenko (Korona Kielce-Polonia) e Konstantin Engel (Ingolstadt 04 Germania).

GRUPPO B

Belgio-Andorra

Prima partita ufficiale per il Belgio reduce da una bella rassegna iridata conclusa ai quarti di finale. Gli uomini di Wilmots avevano infatti saltato l’esordio nella prima giornata con Israele per motivi di sicurezza. Nel match contro il piccolo stato dei Pirenei, torna tra i Diavoli Rossi Francois Gillet; terminata la squalifica per calcioscommesse l’esperto portiere si è ripreso in pochi mesi la porta del Torino e la nazionale. Tra gli italiani presenti anche il centrocampista della Roma Radja Nainggolan e l’ala del Napoli Dries Mertens.

Cipro-Israele

Come per il Belgio esordio ufficiale anche per Israele che vola a Nicosia per affrontare la nazionale cipriota. Grande l’entusiasmo tra i padroni di casa reduci dalla bella vittoria contro la Bosnia e pronti a continuare a stupire tra le mura amiche. In campo anche l’israeliano Eran Zahavi, ex giocatore del Palermo autore di uno splendido gol contro il Cagliari nella stagione 2011-2012. 

Galles-Bosnia Herzegovina

Campanello d’allarme in casa bosniaca dopo la sconfitta nella prima giornata contro Cipro. Il ct Safet Susic ha infatti deciso di richiamare Emir Spahic, ritiratosi al termine dello storico mondiale in Brasile ma comunque in dubbio per un piccolo infortunio. A guidare l’attacco ci sarà come al solito Edin Dzeko, diventato capitano proprio dopo l’addio di Spahic. Presenti naturalmente anche il romanista Pjanic e il laziale Lulic. Nel Galles gli occhi saranno tutti puntati su Gareth Bale, già decisivo nella rimonta contro Andorra nel match inaugurale.

GRUPPO H

Bulgaria-Croazia

Scontro interessante a Sofia tra le principali avversarie dell’Italia nel gruppo H. Tra i convocati del ct bulgaro Penev presente il livornese Andrey Galabinov mentre è rimasto a casa Valeri Bojinov, ora in forza alla Ternana. Due, invece, i giocatori del campionato italiano nella lista di Kovac; s tratta dell’interista Kovacic e del terzino del Sassuolo Vrsaljko. I vari Rebic, Jedvaj, Pasalic e Pjaca sono stati invece lasciati all’Under 21 per lo spareggio contro l’Inghilterra.

Malta-Norvegia

I ragazzi di Pietro Ghedin ospitano una Norvegia condannata a vincere se vuole mantenere intatte le speranze di qualificazione.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top