Calcio, qualificazioni Euro 2016: cadono le grandi, tante nazioni in crescita

Robert_Lewandowski-calcio-foto-wikipedia-libera.jpg

Gruppo A

Che rischio per l’Olanda! La squadra di Guus Hiddink fatica più del previsto contro la compagine kazaka. Sotto di una rete si sono riscattati del secondo tempo grazie al solito Huntelaar, al rigenerato Afellay e al rigore messo a segno da Van Persie. Espugna Istanbul la Repubblica Ceca che conquista un’altra pesantissima vittoria dopo l’exploit della prima giornata contro gli Oranje. Bene anche l’Islanda trascinata in Lettonia dal centrocampista dello Swansea Gylfi Sigurdsson.

Lettonia-Islanda 0-3: G. Sigurdsson al 21′, A. Gunnarson al 32′, Gislason al 45′ del s.t.;

Olanda-Kazakistan 1-3: Abdulin (K) al 17′ del p.t., Huntelaar (O) al 17′, Afellay (O) al 37′, Van Persie al 45′ del s.t.;

Turchia-Rep. Ceca 1-2: Umut Bulut (T) al 8′, Sivok (R) al 15′ del p.t., Dockal (R) al 13′ del s.t.

CLASSIFICA: Islanda 6, Rep. Ceca 6, Olanda 3, Kazakistan 1, Lettonia 1, Turchia 0.

Gruppo B

Ancora difficoltà per la Bosnia fermata da un buon Galles. Grazie a questo pareggio Bale e compagni mantengono la vetta del girone. Niente da fare per Miralem Pjanic, fermato in più di un’occasione dal portiere del Crystal Palace Wayne Hennessey. A Nicosia fa festa l’Israele che batte Cipro grazie a una grande prestazione del talento del Maccabi Tel Aviv Tal Ben Haim, autore di un gran gol al termine del primo tempo. Tutto facile per il Belgio contro Andorra. In campo dal primo minuto sia Dries Mertens che Radja Nainggolan. Il giocatore della Roma, da ormai tre anni uno dei più forti centrocampisti della Serie A, ha avuto finalmente l’occasione per mostrare tutto il suo talento al ct Marc Wilmots. In Brasile uno con i suoi polmoni e le qualità tecniche avrebbe sicuramente fatto comodo.

Belgio-Andorra 6-0: De Bruyne al 31′ su rigore e al 34′, Chadli al 37′ del p.t., Origi al 14′, Mertens al 20′ e al 23′ del s.t.;

Cipro-Israele 1-2: Damari (I) al 38′, Ben Haim (I) al 45′ del p.t., Makridis (C) al 22′ del s.t.;

Galles-Bosnia 0-0.

CLASSIFICA: Galles 4, Belgio 3, Cipro 3, Israele 3, Bosnia 1, Andorra 0.

Gruppo C

A Bratislava si festeggia ancora per lo storico successo contro le Furie Rosse. A realizzare il 2-1 decisivo ci ha pensato Miroslav Stoch, talentuoso ma discontinuo esterno scuola Chelsea e ora in forza all’Al Ain (Emirati Arabi). Bene anche la Macedonia dell’ex Cagliari Ibraimi; contro un Lussemburgo in netta crescita e non più squadra materasso come un tempo, i macedoni hanno vinto in rimonta 3-2 grazie al gran gol nel finale di Abdurahimi. Importante successo anche dell’Ucraina a Minsk. Incredibile l’autogol di Martynovich che ha spianato la strada agli uomini di Fomenko.

Bielorussia-Ucraina 0-2: autorete di Martynovich al 37′, Sydorchuk al 38′ s.t.;

Macedonia-Lussemburgo 3-2: Trajkovski (M) al 20′, Bensi (L) al 39′, Turpel (L) al 44′ p.t.; Jahovic (M) al 21′, Abdurahimi (M) al 47′ s.t.

Slovacchia-Spagna 2-1: Kucka (Sl) al 17′ p.t.; Paco (Sp) al 37′, Stoch (Sl) al 42′ s.t.

CLASSIFICA: Slovacchia 6, Spagna 3, Macedonia 3, Ucraina 3. Bielorussia 1, Lussemburgo 1.

Gruppo D

Clamorosa vittoria della Polonia che per la prima volta nella storia batte la Germania. Giornata storta per i Campioni del mondo, in particolare per Neuer, uscito a vuoto nel primo gol polacco. Goleada dell’Irlanda contro Gibilterra. Mattatore della serata Robbie Keane, autore di tre reti e due assist. Non delude il pubblico di casa nemmeno la Scozia che piega la non irresistibile Georgia.

Irlanda-Gibilterra 7-0: R. Keane al 6’, 14’ e 18’ p.t. su rigore; McClean al 1’ e all’8’, autorete di Perez al 7’ s.t.

Scozia-Georgia 1-0: Autorete di Khubutia al 28’ p.t.

Polonia-Germania 2-0: Milik al 6’, Mila al 43’ s.t.

CLASSIFICA: Irlanda e Polonia 6; Germania e Scozia 3; Georgia e Gibilterra 0.

Gruppo E

La Svizzera spreca, la Slovenia la punisce. Avrebbero meritato sicuramente qualcosa in più i ragazzi di Petkovic, beffati nel secondo tempo dal rigore realizzato da Novakovic, lo spilungone 35enne che gioca da qualche anno nel campionato giapponese. Nel derby baltico la Lituania ringrazia Mikoliunas, scaltro a ribattere in rete una palla persa dal portiere Arlauskis.

Inghilterra-San Marino 5-0: Jagielka al 24′, Rooney su rigore al 43′; Welbeck al 4′, Townsend al 27′, autorete Della Valle al 33′ s.t.;

Lituania-Estonia 1-0 Mikoliunas al 31′ s.t.;

Slovenia-Svizzera 1-0: Novakovic al 34′ s.t. su rigore.

CLASSIFICA: Inghilterra 6, Lituania 6, Estonia 3, Slovenia 3, San Marino 0, Svizzera 0.

Gruppo F

Quanto lavoro per l’arbitro scozzese William Collum, costretto a estrarre ben 12 gialli nel match tra Romania e Ungheria. Partita, come annunciato sentitissima, che ha costretto un grande dispiegamento delle forze dell’ordine. In campo è finita 1-1 con il capitano magiaro Dzsudzsak che ha risposto nel finale alla rete di Rusescu. Stesso risultato anche per la Grecia di Ranieri in Finlandia. Andati in vantaggio con Karelis, gli ellenici sono stati raggiunti nel secondo tempo da Hurme. Altri tre punti invece per l’Irlanda del Nord dell’ex Palermo Lafferty.

Romania-Ungheria 1-1: Rusescu (R) al 45’ p.t.; Dzsudzsak (U) al 37’ s.t.

Finlandia-Grecia 1-1: Karelis (G) al 24’ p.t.; Hurme (F) al 10’

Irlanda del Nord-Far Oer 2-0: Mc Auley al 6’, Lafferty al 26’

CLASSIFICA: Irlanda del Nord 6; Romania e Finlandia 4; Ungheria e Grecia 1; Far Oer 0.

Gruppo G

Attenzione all’Austria, altra nazione in netta crescita dopo un decennio buio. I biancorossi piegano la Moldova del veronese Ionita e raggiungono in testa alla classifica Montenegro e Russia. Vucinic e Jovetic sono stati incredibilmente fermati dal piccolo Liechtenstein mentre gli uomini di Fabio Capello hanno raccolto un buon pareggio in Svezia.

Liechtenstein-Montenegro 0-0;

Moldova-Austria 1-2: Alaba (A) su rigore all’11’, Dedov (M) su rigore al 27′ p.t.; Janko (A) al 6′ s.t.

Svezia-Russia 1-1: Kokorin (R) al 10′ p.t.; Toivonen (S) al 4′ s.t.

CLASSIFICA: Montenegro 4, Russia 4, Austria 4, Svezia 2, Liechtenstein 1, Moldova 0.

Gruppo H

Altri tre punti per la Croazia, seconda forza del girone alle spalle dell’Italia. I croati hanno piegato la Bulgaria grazie a un autogol di Bodurov al 36’ minuto. A Malta tutto facile per la Norvegia trascinata dall’attaccante del Blackburn Joshua King.

Italia-Azerbaigian 2-1 (45′ Chiellini, 77′ aut. Chiellini, 82′ Chiellini)

Bulgaria-Croazia 0-1 (36′ aut. Bodurov)

Malta-Norvegia 0-3 (22′ Daehli, 25′ King, 49′ King)

CLASSIFICA: Italia 6, Croazia 6, Norvegia 3, Bulgaria 3, Azerbaigian 0, Malta 0.

Gruppo I

Parte col freno a mano tirato la Serbia di Dick Advocaat; avanti 1-0, gli armeni sbagliano un rigore con Pizzelli per poi farsi raggiungere al 90’ da Tosic. Arriva a un passo da un’altra impresa invece l’Albania di Gianni De Biasi raggiunta nel finale dalla Danimarca.

Armenia-Serbia 1-1: Arzumanjan (A) al 28’, Tosic (S) al 45’ s.t.

Albania-Danimarca 1-1: Lenjani (A) al 38’ p.t.; Vibe (D) al 36’ s.t.

CLASSIFICA: Danimarca e Albania 4; Armenia e Serbia 1; Portogallo 0.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top