Calcio, Italia – Pirlo: “Tornato per Conte”. E il ct cita il volley femminile

Andrea-Pirlo-Italia-Calcio-Flikr-utilizzabile-liberamente.jpg

Gli ha allungato la carriera, lo ha portato a tre scudetti di fila dopo i due vinti con il Milan e ora lo ritrova in Nazionale. Antonio Conte e Andrea Pirlo, un rapporto d’amore che va avanti ormai dall’estate 2011. Il regista bresciano, che aveva lasciato l’azzurro dopo il Mondiale, è tornato per sostituire l’infortunato Giacomo Bonaventura. E, nella conferenza stampa pre Azerbaijan di Palermo, sottolinea: “L’unica persona per cui potevo cambiare idea era proprio il mister Conte. So che c’è un progetto importante per questi due anni, lo conosco e sono sicuro che ci sarà tanto da divertirsi. Per me non è cambiato niente, la voglia è la stessa. Ogni tanto ci sarò, altre volte meno, ma non c’è nessun problema“.

E adesso Pirlo non si pone più limiti: “Problemi di età non me ne pongo, ho lo stesso entusiasmo di sempre. Se vedrò che avrò meno entusiasmo smetterò, ma ora non ci penso”. Anche perché l’obiettivo è ben chiaro a tutti: “C’è entusiasmo, alla fine di questi due anni vorremo aver fatto qualcosa di bello. Conte? Domani non è una partita facile, lui ci tiene concentrati e sul pezzo per ogni partita”. La parola spetta dunque al ct, che dal microfono a fianco risponde: “Domani gioca Andrea perché sta bene, ma c’è pure Marchisio. Avevo il dubbio perché non giocava da un mese ma contro la Roma l’ho visto bene. Lui è stato importante per me nel club, e sono sicuro che lo sarà anche in Nazionale”.

Azerbaijan e Malta, due sfide da non fallire ma da non prendere alla leggera: “Chi mi conosce sa benissimo che non ci sono partite semplici. Sulla carta possono esserlo, possono esserlo pure al novantesimo. Il calcio si è evoluto dappertutto, non ci sono più nazioni sprovvedute. Bisogna avere le antenne dritte, perché l’Azerbaijan contro la Bulgaria ha perso a tre minuti dalla fine. Avranno voglia di far bene giocando contro l’Italia. C’è da fare la partita dal primo fino al novantacinquesimo. E mi auguro che a fine partita si dica che è stato un impegno facile”. Pirlo a parte, permangono alcuni dubbi di formazione: “Ho un pensiero fisso in mente, ma i due esterni sono importanti perché tra tre giorni giocheremo di nuovo. Farò delle scelte in base al tipo di partita che andremo a giocare”.

La conferenza è prossima alla fine, ma Conte ci tiene ad una dichiarazione particolare: “Ho mandato un sms a Bonitta perché queste ragazze trasmettono emozioni ed è molto molto bello. Io e i calciatori facciamo gli auguri perché questo loro sogno possa continuare”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Wikipedia

Tag

Lascia un commento

Top