Basket, Eurolega 2015: Milano sconfitta nel finale ad Istanbul

basket-samardo-samuels-olimpia-milano-cremona-fb-olimpia-milano.jpg

Sconfitta in volata per l’Emporio Armani Milano sul campo del Fenerbahce. I turchi si impongono 77-74 nell’esordio europeo dei Campioni d’Italia in carica, che fanno partita pari con una delle favorite per la vittoria finale e cedono solamente nell’ultimo minuto, per colpa di alcune magie di Goudelock, top scorer con 19 punti.

Inizio terribile dell’Olimpia, che, dopo aver trovato il primo canestro con Gentile, subisce un parziale di 13-0 con Goudelock e Bogdanovic sugli scudi. Milano reagisce e i nove punti di Brooks nel primo quarto le permettono di stare a contatto, ma i turchi danno un’altra spallata e dopo i primi dieci minuti il tabellone segna 26-15 in favore del Fenerbahce.
L’EA7 fatica a trovare fluidità in attacco e anche in difesa soffre terribilmente i continui tagli centrali e il pick&roll, ma quando entrano Moss e Melli cambia completamente la partita. Soprattutto l’ala italiana diventa decisiva, segnando dieci punti consecutivi (due bombe pazzesche) e trascinando Milano addirittura avanti sul 40-39. Il finale di quarto porta tre liberi di Gentile e un tap in di Zoric e si va negli spogliatoi con l’Olimpia in vantaggio 43-41.

Equilibrio anche nel terzo quarto e l’Olimpia si affida ad uno scatenato Samuels, che realizza undici punti in questo parziale. Il centro giamaicano domina in attacco, mentre Milano in difesa soffre un po’ troppo Savas e le scorribande di Goudelock. Si entra dunque negli ultimi dieci minuti con la squadra di Banchi avanti di un solo punto (57-58). Purtroppo l’inizio dell’ultimo quarto è tutto a favore del Fenerbahce che con Zoric e una tripla pazzesca del solito Goudelock riportano avanti i turchi. Si continua a giocare punto a punto e l’Olimpia resta a contatto fino alla fine, nonostante qualche ingenuità offensiva e qualche libero sbagliato di troppo. Una pazzesca tripla di Hickman e un tap in di Bjelica sembrano annientare definitivamente i Campioni d’Italia in carica, ma Hackett ed una palla rubata da Moss con schiacciata annessa riavvicinano nuovamente l’Olimpia. Nell’ultimo minuto Milano ha la palla del pareggio, ma Gentile spreca malamente e nell’azione successiva viene punita dall’ennesima clamorosa bomba di Goudelock. L’Emporio Armani prova l’ultima disperata rimonta, ma le triple di Gentile e Moss vengono respinte dal ferro e quella successiva del capitano milanese arriva ad un secondo dalla fine quando ormai il match è finito.

Un esordio abbastanza positivo per l’Olimpia, che giocava sul campo di una delle squadre favorite ed è riuscita a far partita pari. Ci sono ancora molte cose da mettere insieme, come integrare al meglio in squadra i nuovi arrivi Brooks e Kleiza, soprattutto l’americano che oggi era alla prima esperienza in Eurolega. L’anno scorso all’esordio arrivò sempre una sconfitta in Turchia, ma di venti punti con l’Efes, e poi sappiamo come è andata a finire. Questa Milano ha margini di miglioramento impressionanti e la base da cui partire è davvero importante.

 

FENERBAHCE ISTANBUL – EA7 MILANO 77-74 (26-15; 41-43; 57-58; 77-74)

FENERBAHCE: Goudelock 19, Hickman 9, Bjelica 11, Erden 2, Mahmutoglu, Bogdanovic 8, Altintig 2, Savas 8, Zoric 8, Vesely 6, Sipahi, Preldzic 4.

MILANO: Ragland 5, Brooks 9, Gentile 15, Gigli, Melli 12, Meacham, Kleiza 6, James 4, Hackett 6, Samuels 12, Moss 5.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

foto da pagina FB Olimpia Milano

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top