Volley, Mondiali 2014 – Cina suda con Porto Rico! Camerun storico. Croazia c’è!

MiaJerkovofCroatiaspikestheball.jpg

La Cina ha tremato contro il modesto Porto Rico prima di vincere per 3-0 (25-23; 25-18; 25-20). Doveva essere un incontro semplice per le asiatiche, tra le favorite per il titolo, che sudano nel primo set: non riescono mai a trovare l’allungo decisivo, si fanno annullare due set-point prima di avere la meglio. Le caraibiche si prendono lo sfizio di condurre 8-6 al time-out tecnico del secondo parziale, ma a questo punto la Cina si dà la scossa e inizia la propria marcia verso i tre punti.

Ting Zhu, dopo un primo set davvero pieno di ombre (un solo punto), torna sui suoi livelli nel prosieguo dell’incontro e chiude da top scorer con 15 punti. Hui non brilla (27% in attacco, 9 punti), bella partita di Xu (9 punti, 3 muri).

Porto Rico è stato trascinato dalla mattatrice Karina Ocasio (20 punti, 58%) e dai cinque muroni di Lynda Morales.

 

La Croazia porta a casa tre punti fondamentali in ottica seconda fase sconfiggendo l’Argentina per 3-1 (25-17; 26-28; 26-24; 25-19). L’incontro era fondamentale per capire la forza delle slave che confermano di avere delle buone individualità ma che faticano a trovare continuità. Lo dimostrano i due set centrali molto combattuti: non concretizzano un paio di set-point nel secondo, concretizzano il secondo nel terzo parziale e poi vanno via in scioltezza.

Si sapeva che Samantha Fabris, assoluta protagonista nell’ultima Serie A, poteva essere l’arma vincente. Subentrata durante il secondo set, non avrà problemi a diventare top scorer con ben 16 punti (50%) e a giganteggiare con ben 5 muri. Mia Jerkov è un può spenta in attacco (sotto il 30%) ma brilla grazie a 4 fenomenali aces. Maja Poljak tra luci e ombre pesca 10 punti (uno fondamentale a fine terzo set) con 3 muri.

 

Il Canada batte il Camerun per 3-1 (25-12; 25-15; 20-25; 25-14) al termine di un incontro mai stato in discussione ma che ha regalato alle africane un fantastico set e un bellissimo sogno. Esultanza sfrenata per Nana (9) e compagne che nel terzo set sono partite con il piede sull’acceleratore: 7-0 in un amen, servizio micidiale, nordamericane incredule. Il vantaggio è bastato per portare a casa il parziale, ma alla lunga il maggior tasso tecnico della Foglia d’Acero è saltato fuori.

Partita di grande sostanza per Kyla Richey: 17 punti, 63% in attacco. La migliore in campo è Rebecca Pavan: 16 punti, 67% in fase offensiva, 4 aces, 2 muri. Tutta la formazione, esclusa la palleggiatrice, è in doppia cifra: Charul (14), Love (13), Marcelle (10).

 

I Paesi Bassi sconfiggono il Kazakhstan per 3-0 (25-21; 25-17; 25-21). Bella prestazione di Plak e Pietersen, autrici di 17 punti a testa.

 

(foto FIVB)

 

Articoli correlati:

Mondiali 2014 – Italia, si inizia! A Roma sfida alla modesta Tunisia, ma attenta…

Mondiali 2014 – Si inizia! Prima giornata: risultati già scritti? Brasile tosto e poi…

Mondiali 2014 – Tutto il programma, orari e tv della prima giornata (martedì 23 settembre)

Mondiali Italia 2014 – La guida completa: per sapere proprio tutto

Mondiali Italia 2014 – Tutto il programma, calendario, orari, tv

Mondiali Italia 2014 – Tutta la formula e il regolamento

Mondiali Italia 2014 – Per la prima volta nel nostro Paese! Evento storico e le azzurre…

Mondiali Italia 2014 – Le sei città e i sei palazzetti: da Nord a Sud sarà spettacolo

 

Clicca qui per mettere mi piace alla pagina “La chiamano pallavolo, io la chiamo vita”

Clicca qui per mettere mi piace alla pagina “La pallavolo, vita”

Clicca qui per mettere mi piace alla pagina “Capitan Savani”

Clicca qui per mettere mi piace alla pagina “Ivan Zaytsev

Clicca qui per mettere mi piace alla pagina “Francesca Piccinini FC”

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top