Volley, Mondiali 2014 – Chi vincerà l’iride? Brasile superfavorito, Italia in casa per…

Brasile-trionfo-Grand-Prix.jpg

Il Brasile è il superfavorito per la conquista del Mondiale di volley femminile che sta per incominciare in Italia! Le verdeoro, però, devono sfatare un terribile taboo: non hanno mai vinto l’iride (tre finali perse), nonostante i loro ultimi trionfi alle Olimpiadi. Le sudamericane hanno indubbiamente la formazione migliore, il roster più completo, rodato e affiatato, reduce dalla vittoria nel Grand Prix, ma dovranno combattere con le loro paure.

Le ragazze di Roberto operano un gioco a tutto campo, incisivo in attacco e a muro. Le star sono le consuete, quello che abbiamo imparato ad ammirare in tanti anni di volley: la capitana Fabiana, Thaisa, Natalia, Sheilla, Jaqueline.

 

La Russia sbarca in Italia per difendere i titoli conquistati nel 2010 e nel 2006. Estate un po’ tribolata, con le tante discussioni per i rientri in Nazionale di alcuni big e con un Grand Prix al di sotto delle aspettative. Certo loro non falliscono mai l’appuntamento: 13 volte a podio nelle 16 partecipazioni iridate (contando anche l’URSS) con ben 7 titoli in cascina (2 post 1991).

Le ragazze di Marichev puntano moltissimo sul muro e sul servizio. Ritroveranno la grande Ekaterina Gamova (la polemica con Bernardinho sui soldi ricevuti è stata davvero divertente), che rivestirà la casacca proprio per questa occasione. Kosheleva, Morozova, Goncharova, Sokolova, Pasynkova. Basta leggere la formazione e vengono i brividi.

 

In terza battuta la Cina, tornata grande nelle ultime stagioni sotto la guida di Lang Ping. Hanno sì vinto i due Mondiali degli anni ’80 (l’ultimo nel 1986), ma devono riscattare l’opaco decimo posto dell’ultima edizione. Hanno fatto molto bene nell’ultimo Grand Prix, pur andando in difficoltà in svariate occasioni (durante le Finali, ma anche a Sassari contro l’Italia). Il loro gioco ricalca il tipico modello asiatico: difesa ferrea, ordine maniacale, resistenza fisica pazzesca.

L’età media è davvero molto bassa (anche se i dubbi sull’anagrafica cinese vengono sempre spontanei). La bomber Zhu, la capitana Hui, Yang, Xu, Liu e Shen sono le giocatrici più rappresentative di una rosa molto ben assortita e temibile, di cui va però valutata la tenuta psicologica e la capacità di avere la meglio nei momenti cruciali dell’incontro.

 

In pochi stanno dando fiducia al Giappone, ma il loro nuovo modulo Hybrid senza centrali sta rivoluzionando il volley e sarà uno schema di difficile lettura per molte squadre. Per il momento solo il Brasile ci ha capito qualcosa e infatti le verdeoro hanno sconfitto le nipponiche nell’ultimo match del Grand Prix, prendendosi il titolo. Ricordiamo che le asiatiche sono reduci dal terzo posto del 2010 e che nella loro storia hanno vinto ben tre titoli.

Le ragazze dell’ingegnoso Manabe partono forse un po’ in sordina e il loro problema sarà quello di mantenere la concentrazione nell’arco delle tre settimane. Il loro valore salterà subito fuori nel big match contro la Cina, atteso nella prima fase.

 

Una citazione per la nostra Italia anche in questo contesto, anche se alle ragazze di Bonitta stiamo dedicando (e faremo ancora) molti altri articoli. Le azzurre giocano in casa (ed è questo aspetto che le fa temere al cospetto delle avversarie), ma la fiducia su questa squadra tutta nuova deve ancora maturare: speriamo di trovarla cammin facendo, aiutati da un sorteggio davvero benevolo (solo Germania, Cina e Giappone sulla strada verso la terza fase). Incrociamo le dita…

La Germania di Guidetti è molto temibile ed è sicuramente tra le outsider più autorevoli. Gli schemi del coach azzurro sono sempre notevoli, trascinati dalle solite Weiss, Brinker e Kozuch (tutte conoscenze del nostro campionato).

Tra le outsider, ma almeno un gradino sotto, la solita Serbia; la Turchia del nostro ex CT Barbolini; gli USA.

 

Articoli correlati:

Mondiali Italia 2014 – Tutto il programma, calendario, orari, tv

Mondiali Italia 2014 – Tutta la formula e il regolamento

Mondiali Italia 2014 – Per la prima volta nel nostro Paese! Evento storico e le azzurre…

Mondiali 2014 – Italia, provaci! Tra tante difficoltà, riscatta gli uomini

Mondiali 2014 – Italia, il cammino è semplice! La semifinale? Si può fare…

Mondiali 2014 – Italia alle veterane! Piccinini, Lo Bianco, Cardullo: ripetere il trionfo 2002?

Mondiali 2014 – Chi vincerà l’iride? Brasile superfavorito, Italia in casa per…

 

Clicca qui per mettere mi piace alla pagina “La chiamano pallavolo, io la chiamo vita”

Clicca qui per mettere mi piace alla pagina “La pallavolo, vita”

Clicca qui per mettere mi piace alla pagina “Capitan Savani”

Clicca qui per mettere mi piace alla pagina “Ivan Zaytsev

Clicca qui per mettere mi piace alla pagina “Francesca Piccinini FC”

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top