Rugby Championship, Nuova Zelanda-Argentina: cuore Pumas, vittoria All Blacks

Barrett_Facebook_Pagina-Ufficiale.jpg

Spesso il punteggio non racconta il vero andamento di una partita, ma alla fine anche oggi è stato game, set & match per gli All Blacks che, in quel di Napier, hanno sconfitto 28-9 l’Argentina nella terza giornata del Rugby Championship 2014.

Condizionata dalla forte pioggia abbattutasi sulla città che ha ospitato l’evento, la prima parte di gara ha visto i Pumas sfoderare con successo il loro gioco gagliardo al cospetto di una Nuova Zelanda quantomeno in difficoltà sino al 25′ minuto quando, dopo il 3-3 firmato da un botta e risposta Barret-Sanchez, Savea è andato a centrare il bersaglio grosso su una bella imbeccata di C. Smith, per il parziale 8-3; divenuto in realtà subito 8-6, per effetto di un’altro piazzato sudamericano firmato ancora da Sanchez.

l’uno-due che rompeva gli equilibri però arrivava a cavallo fra il primo ed il secondo tempo.

La mischia degli ospiti infatti, pressochè dominante nell’arco della contesa, perdeva un ovale in zona pericolosa per eccesso di confidenza e uno scaltro Barrett ne approfittava mandando in meta Messam, per il 13-6 che chiudeva i conti dopo 40′ minuti di gioco, mentre la ripresa si apriva ancora con lo squillo di Savea, abile a fissare il punteggio sul 18-6.

Sembrava finita, ma i Pumas non mollano mai.

E cosi si ributtano nella metà campo avversaria in cerca di una meta che, se l’arbitro avesse assegnato correttamente, avrebbe riaperto le sorti dell’incontro.

Ma il direttore di gara ha deciso inspiegabilmente di annullare a seguito di un intercetto di Senatore, su un calcetto scavalcante di Ma’Nonu, per il quale è stato ravvisato un “in avanti”, che ha lasciato inalterate le distanze fra le due contendenti.
Ed alla fine gli All Blacks, dopo un’altro botta e risposta di piazzati firmato Slade-Sanchez,  fanno il pieno centrando anche la quarta meta, con un affondo in mezzo ai pali sull’asse Read-A.Smith, che regala anche il punto di bonus per il 28-9 per effetto della conversione di Slade. 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

michele.cassano@olimpiazzurra.com

Foto: Pagina Ufficiale Facebook Beauden Barrett

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top