LIVE – Vuelta a Espana 2014, la 15ma tappa in Diretta. Froome in difficoltà!

froome-pagina-FB-Vuelta-a-España-.jpg

Lagos de Covadonga, sede d’arrivo della 15^ frazione della Vuelta a España 2014. Una salita vera. Dura, impegnativa e molto lunga che potrebbe segnare in maniera quasi decisiva le sorti della Vuelta. Alberto Contador cercherà in tutto i modi di difendere la sua prima posizione in classifica generale senza perdere terreno dagli inseguitori, tra i quali figura un Chris Froome sugli scudi ieri e con una condizione che sembra in crescita: il vincitore del Tour de France 2013 proverà a riaprire la lotta per il successo finale diminuendo il distacco dallo spagnolo che attualmente ammonta a 1’13”. L’Italia si affida a Fabio Aru, che può puntare alla quinta piazza in classifica, un risultato per lui importantissimo dopo il podio al Giro d’Italia.

Clicca su queste parole per leggere la presentazione della tappa e scoprirne tutti i segreti. 

17.56: Valverde ora è a 31 secondi da Contador nella generale, seguono appaiati Froome e Rodriguez a un minuto e 20 secondi. Quinto Fabio Aru a 2 minuti e 22 secondi. Grazie per averci seguito, vi rimandiamo ai prossimi articoli per la cronaca e la classifica generale.

17.53: Uran attardato di un minuto, 1.43 per Samuel Sanchez.

17.51: vince Niemec, a pochi secondi Valverde e Rodriguez. Perde leggermente terreno Contador, che comunque guadagna su Aru, quinto, e Froome.

17.49: riparte Contador, sempre seguito da Valverde e Rodriguez, più staccati Froome e Aru. Niemec al chilometro rosso

17.46: solo 38 i secondi di vantaggio per Niemec sugli inseguitori

17.45: ora è il turno di Rodriguez, prova a rientrare Aru

17.43: altro scatto di Contador, si stacca solo Froome che prova a rientrare del suo passo.

17.41: RIENTRA FABIO ARU SUGLI SPAGNOLI! Straordinario il sardo! E Froome è a 50 metri con tutti gli altri

17.39: reagiesce bene Aru che è il primo inseguitore degli spagnoli che sembrano avere una marcia in più Froome sempre in difficoltà ma non si stacca definitivamente.

17.38: rientrano Uran, Aru e Barguil che riparte. Froome nuovamente sulle ruote degli altri favoriti. E Contador riparte! Primo attacco vero del pistolero! Mentre in testa alla corsa Niemec è rimasto da solo dopo un attacco secco

17.36: andatura irregolare, Caruso ha ripreso Barguil, ma Rodriguez prova a dare un attacco deciso! Contador, Valverde e Uran non gli lasciano un metro! Prova a reagire anche Fabio Aru che ha quasi ripreso Uran. Se ne vanno i tre spagnoli

17.35: sembra in palla Joaquim Rodriguez, tra coloro che ripondono bene anche Uran. Continui attacchi di Barguil che ora sembra riuscire ad andarsene! Fuggitivi a 1’45”

17.33: si muove la Tinkoff con Zaugg che accelera seguito da Contador e tutto il gruppo. 7 chilometri alla conclusione per il plotoncino dei big quando attacca Joaquim Rodriguez! Lo seguono Contador, Valverde, Martin, Aru e Uran! Più indietro Froome mentre Rodriguez ha ripreso i due compagni.

17.29: situazione particolare in gruppo. Valverde e Contador si sono lasciati leggermente sfilare per valutare la condizione di Froome, ma in testa hanno attaccato ancora Caruso e Barguil assieme a Daniel Moreno. La Katusha è molto attiva e potrebbe provare qualcosa.

17.24: primi movimenti in gruppo con gli attacchi di Barguil e Giampaolo Caruso, con Anacona che prova a seguirli. 3’15” il gap

17.22: Froome in coda al gruppo. È in difficoltà o come nelle scorse tappe si sta gestendo?

17.21: se ne vanno Niemec e Meyer! Due corridori in testa alla corsa a 10 dalla conclusione

17.17: tra gli attaccanti si stacca Aramendia. Continua a macinare chilometri Amador in testa al gruppo e il margine è calato a 3’40”

17.13: per i fuggitivi è iniziata la salita finale! Gruppo a 4′

17.08: in pianura la Movistar non è più incisiva e i fuggitivi tornano a guadagnare. 4’21” per loro, nuovamente assieme fatta eccezione per Degenkolb irrimediabilmente staccato

17.00: brutta caduta di un corridore Movistar che è terminato nel bosco a bordo strada. Si è comunque alzato sulle proprie gambe. 4′ il vantaggio dei fuggitivi a 20 dal traguardo. La salita finale è sempre più vicina e Dan Martin ah recuperato e ora solo 30” lo dividono dagli altri big.

16.53: 25 chilometri alla conclusione! Insiste la Movistar in un tratto di leggera salita: Valverde ha evidenti intenzioni belligeranti e dovrebbe sentire una buona gamba.

16.48: strada bagnata e molto insidiosa, corridori che scendono dopo aver passato il GPM a ritmi molto bassi.

16.42: il ritmo imposto dalla squadra spagnola sta dando i suoi frutti e a 30 dalla conclusione il margine degli attaccanti è inferiore ai 5′. Sempre staccato Martin, mentre Alberto Contador è già isolato dai compagni. In testa alla corsa Niemec si è avvantaggiato sui compagni d’avventura dai quali si è staccato Degenkolb.

16.32: il forcing della Movistar ha prodotto già grande selezione e Daniel Martin è rimasto attardato. Il gruppo dei big è composto da circa 30 unità. Oltre un minuto di ritardo per l’irlandese dagli altri big!

16.27: Movistar che ha preso decisamente in mano le redini della corsa imprimendo un ritmo importante in testa al gruppo. E vantaggio dei fuggitivi che scende a 7’20”. Caduta per Daniel Martin (Garmin Sharp), la squadra si ferma per aspettarlo ma non sembra al meglio fisicamente.

16.23: sia i fuggitivi che il gruppo sono sulla prima ascesa di giornata, un GPM di seconda categoria che si concluderà a 35 dalla fine. 8′ il vantaggio degli attaccanti.

16.15: sempre uguale la situazione in corsa. 42 chilometri alla conclusione e i fuggitivi hanno 9’30” di vantaggio sul gruppo guidato, senza particolare impegno, dalla Tinkoff-Saxo.

15.47: ora il distacco si è stabilizzato sui 10’20”. Dovrebbe iniziare l’inseguimento vero del gruppo.

15.37: oltre i 10′ il vantaggio degli attaccanti. Nessuno nel gruppo si preoccupa di inseguire in maniera decisa. 80 chilometri alla conclusione della gara.

15.20: continua a crescere il vantaggio per gli uomini al comando che ora hanno oltre 8′ sul gruppo.

15.10: già di 7′ il vantaggio dei fuggitivi che potrebbero iniziare a credere di poter arrivare al traguardo nonostante siano molto pochi. In tal caso il favorito dovrebbe essere Niemec, ottimo scalatore.

14.55: cresce il vantaggio dei fuggitivi che attualmente hanno 3′ sul gruppo. John Degenkolb si aggiudica lo sprint intermedio.

14.45: dopo 50 chilometri di corsa ci sono 5 corridori in avanscoperta: John DEGENKOLB, Przemyslaw NIEMIEC, Francisco Javier ARAMENDIA,Cameron MEYER e Kristof VANDEWALLE. Il loro vantaggio sul gruppo è di una cinquantina di secondi ma la situazione è ancora in evoluzione.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Foto: Pagina Facebook Vuelta a España

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top