LIVE – Mondiali basket 2014: la Diretta della quarta giornata, Stati Uniti sul velluto, sorpresa Australia. Rep. Dominicana ok con la Finlandia

basket-team-usa-2-mondiali-spagna-2014-fb-usa-basket.jpg

Cari amici di Olimpiazzurra,

Benvenuti alla Diretta della quarta giornata dei Mondiali di basket. Anche oggi vi terremo compagni fino a stasera raccontandovi le sei partite che completeranno il terzo turno per i gruppi C e D. Cominceremo alle 13.30 con la sfida Angola-Messico, decisiva per il passaggio alla seconda fase. Il pomeriggio si apre con Ucraina-Finlandia (15) e poi alle 17.30 toccherà nuovamente agli Stati Uniti, che dovrebbero passeggiare contro la Nuova Zelanda. In contemporanea una sfida molto più avvincente ed equilibrata tra Australia e Lituania, che assegna punti importanti in vista della prossima fase. In serata spazio a Corea del Sud-Slovenia (20), mentre il programma si chiuderà con Finlandia-Repubblica Dominicana (21.30)

Premere F5 per aggiornare la pagina

23.34: Olimpiazzurra vi ringrazia per aver seguito con noi l’ennesima appassionante giornata di grande basket, con l’augurio di ritrovarci domani per altre memorabili gesta da descrivere sempre sotto i canestri del Mondiale 2014

23: 28: Rep. Dominicana che centra la sua seconda vittoria in questo Mondiale, con il punteggio finale di 74-68. Finlandia invece allo stop numero due in questa kermesse iridata, dopo la prevedibile sconfitta dell’altro ieri con Team Usa.

23.23: Finlandia che accede al bonus offensivo e realizza con Rannikko solamente uno dei due liberi concessi dalla difesa dei caraibici. A meno di “30 dalla fine, 71-66 per la Rep Dominicana

23.19: Succede di tutto a Bilbao: la Repubblica Dominicana conquista due tiri liberi con Baez, ma li sbaglia. Successivamente però è il suo compagno M.Fortuna a farsi valere sotto il ferro ottenendo il rimbalzo e subendo fallo; così da guadagnare altre due chance dalla linea della carità per il 71-65

23.17: Koponennnnnn ancora lui, da tre. Una sentenza, per il meno tre dei ragazzi in maglia bianca: 68-65

23.15: Martinez-Feldeine, un’asse vincente per il +6 dei centroamericani: 68-62

23.12: Koponen! La Finlandia è viva e con una bomba dal perimetro del suo tiratore si riporta quasi in linea di galleggiamento: 62-66 a 2 minuti e 35 secondi dalla fine

23.10: Vargas, con una schiacciata, rimette più di due possessi di distacco fra le due squadre: Rep.Dominicana 66-59 Finlandia

23.07: Finlandia a -5: Koivisto la piazza da due, per il 59-64

23.06: Partita che in questo momento vive il suo momento clou. Gli allenatori provano a pescare qualche jolly anche dalla panchina

23.02: Scandinavi con forte intensità sul parquet e che grazie ad una tripla di Salin riducono ancora il gap: 57-64 e timeout per i dominicani

22.59: Finlandia che prova a farsi sotto ed accorcia le distanze sul 54-62

22.47: Quando manca solo un quarto di gioco al termine della partita, la Rep.Dominicana conduce 50-60

22.15: Rep.Dominicana avanti anche all’intervallo 42-31. Garcia 13 punti, mentre ai finlandesi non bastano i nove di Koponen

21.52: Repubblica Dominicana in vantaggio dopo i primi dieci minuti (16-15). Per i centroamericani è una sfida decisiva per evitare l’eliminazione

21.41: Vittoria facile della Slovenia, che demolisce la Corea per 89-72. Mattatore della serata Goran Dragic, autore di ventidue punti. Non bastano agli asiatici i dodici punti di Lee. La Corea è davvero poca cosa, forse la squadra più scarsa dell’intero Mondiale

21.30: Comincia anche l’ultima sfida della giornata, quella tra Finlandia e Repubblica Dominicana

21.21: La Slovenia allunga 70-56 e mette in ghiaccio la vittoria. Sedici punti di un ottimo Goran Dragic

21.01: Si riprende dopo la pausa per l’intervallo

20.48: Resta sempre una sfida molto equilibrata. Slovenia avanti all’intervallo 40-39 grazie soprattutto ai dieci punti di Dragic

20.20: Corea sorprendentemente in vantaggio anche seppur di poco (21-19). Moon e Dragic con sei punti sono i marcatori migliori

20.00: Inizia Corea del Sud-Slovenia

19:30 Tra trenta minuti scendono in campo Slovenia e Corea del Sud.

19:25 Impresa dell’Australia che regola 82-75 la Lituania. Dream Team regola 98-71 la Nuova Zelanda.

18:40 Australia rimontata dalla Lituania 63-59 al 31′, Stati Uniti saldamente avanti (77-55) ad inizio ultimo periodo.

18: 20 Australia sempre avanti 47-29 sulla Lituania, USA avanti 57-35 sulla Nuova Zelanda.

18.10: Grande prova dell’Australia avanti 42-29 sulla Lituania. Dream Team in scioltezza sulla Nuova Zelanda, 52-31 a due minuti dall’intervallo lungo.

17.52: Straordinario il primo quarto dell’Australia, che è in vantaggio di dieci punti sulla Lituania (30-20). Già in doppia cifra Baynes

17.51: Stati Uniti avanti 27-20. Il solito Faried con nove punti è il miglior marcatore tra gli americani

17.30: Stanno per cominciare Usa-Nuova Zelanda e Lituania-Argentina

16.38: Adesso ci sarà una pausa di circa un’ora. Infatti alle 17.30 scenderanno in campo gli Stati Uniti contro la Nuova Zelanda, ma anche spazio all’interessante sfida tra Australia e Lituania

16.32: Vince l’Ucraina. Successo molto importante per la nazionale ucraina, che batte la Turchia 64-58 e conquista punti importantissimi per la seconda fase. Un bel riscatto per l’Ucraina dopo il sorprendente ko con la Finlandia, mentre la Turchia ora si trova con una sola vittoria e due sconfitte. Ottima prestazione dell’ucraino Mishula, autore di 19 punti, mentre non basta la clamorosa doppia doppia da 16punti e 20 rimbalzi di Asik

16.10: La partita resta molto avvincente e a dieci minuti dalla fine è l’Ucraina a presentarsi con il vantaggio (41-39). Quattordici di Asik e tredici di Mishula

15.34: Match che resta sempre sul filo dell’equilibrio. Turchia avanti 26-25 grazie soprattutto ai dieci punti di Asik

15.22: Grande equilibrio anche nella sfida tra Turchia ed Ucraina. 13-13 al termine del primo quarto

15.11: Un super Messico negli ultimi dieci minuti piega l’Angola 79-55. Straordinaria la prestazione dei centroamericani, che ora sognano la qualificazione alla seconda fase. Miglior marcatore Hernandez con 24 punti, ma da segnalare anche la doppia doppia di Ayon con 17 punti e 12 rimbalzi. Tra gli africani ci sono solo i tredici punti Moreira e Joaquim.

15.00: Comincia ora la sfida tra Turchia ed Ucraina. Per entrambe una vittoria ed una sconfitta in questo Mondiale, anche se quella dei turchi è arrivata con gli Stati Uniti

14.50: Allungo forse decisivo per il Messico nel terzo quarto (57-45). Messicani spinti dai 17 punti di Ayon. Agli africani per ora non bastano i tredici punti di Joacquim

14.28: Dopo la pausa si riprende a giocare tra Angola e Messico

14.16: Rimonta del Messico, che chiude in vantaggio all’intervallo per 36-35. Sfida molto ma molto equilibrata, anche perchè è un match decisiva. I migliori restano Joacquim e Cruz rispettivamente con undici e dieci punti

13.51: Primo quarto equilibrato con l’Angola avanti per 20-15. Già nove punti per Joaquim, mentre tra le fila messicane il migliore è Cruz con sei punti

13.25: Tra pochissimo in campo Angola e Messico per la prima sfida di questa quarta giornata. Un match decisivo per l’accesso alla seconda fase. Gli africani in caso di successo eliminerebbero quasi certamente i centroamericani

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

foto da pagina FB Usa Basketball

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top