Judo, Europei 2014: la squadra femminile azzurra

Judo-Edwige-Gwend-Yarden-Gerbi.jpg


Mancano solamente tre giorni all’inizio dei Campionati Europei di judo 2014: la sfida, per la nazionale italiana, sarà quella di rompere il digiuno di medaglie continentali, che dura oramai da due edizioni. Per riuscire in questa impresa, le ragazze sembrano al momento in posizione di vantaggio rispetto agli uomini, avendo mediamente ottenuto risultati più prestigiosi. La squadra, femminile, inoltre, può vantare diversi nomi in grado di avvicinare l’ambito podio.

Valentina Moscatt (48 kg): settima lo scorso anno a Budapest, la Moscatt ha iniziato la stagione con un bronzo all’European Open di Sofia, ma considerando i nomi delle concorrenti è soprattutto nel Grand Prix di Samsun, dove è giunta quinta, che ha dimostrato di essere in grado di rivaleggiare con le migliori. Non partirà tra le favorite, ma quando è in giornata può tenere testa a chiunque.

Rosalba Forciniti (52 kg): il suo palmarès è il più ricco in assoluto tra quello degli atleti azzurri presenti a Montpellier. Un bronzo olimpico, un argento europeo ed un oro europeo a squadre sono una garanzia di competitività, come dimostra anche l’argento vinto al Grand Prix di Tbilisi, che ha segnato il suo ritorno definitivo ad alto livello. Nonostante le tante pretendenti al podio, una medaglia della cosentina non rappresenterebbe di certo una sorpresa.

Odette Giuffrida (52 kg): se la bacheca della Forciniti è già piena, quella della Giuffrida aspetta un primo grande riconoscimento tra i senior. Già quinta l’anno scorso, l’atleta classe 1994 rappresenta l’altra freccia nella faretra italica per quanto riguarda la categoria 52 kg. Talento cristallino, già tre volte sul podio da inizio stagione, Odette è oramai pronta per dare battaglia alle migliori del continente.

Valentina Giorgis (63 kg): la Giorgis non ha ottenuto grandi risultati in questa prima parte di stagione, ma l’anno scorso ha già dimostrato di saper dare qualcosa in più nelle occasioni che contano, come ai Mondiali di Rio, dove fu la miglior italiana. Valentina dovrà soprattutto concentrarsi sul suo percorso incontro dopo incontro, lasciandosi alle spalle il confronto interno con Edwige Gwend.

Edwige Gwend (63 kg): la ventiquattrenne nativa del Camerun ha ottenuto il risultato più impressionante fra tutte le azzurre nel 2014, vincendo il Grand Prix di Tbilisi dopo aver dominato la campionessa mondiale Yarden Gerbi. Anche lei l’anno scorso finì ad un passo dal podio, ma come la Forciniti ha dalla sua l’esperienza delle medaglie di Vienna 2010, quando fu argento individuale ed oro a squadre. Il podio sarebbe davvero meritato.

Valeria Ferrari (70 kg): sul podio all’European Open di Sofia, Valeria Ferrari ha collezionato numerosi piazzamenti nelle ultime stagioni, nonostante le sia sfuggita sempre la vittoria internazionale. Atleta solida e costante, la ventunenne deve cercare di effettuare quel salto di qualità che la portrerebbe tra le migliori, e chissà che questo non succeda proprio a Montpellier.

Jennifer Pitzanti (70 kg): l’inizio di stagione non è stato dei migliori per la Pitzanti, ma già l’anno scorso ottenne tutti i risultati più brillanti da luglio in poi. Come la sua collega di categoria, anche lei denota ottimi mezzi, ma difficilmente riesce a battere atlete più quotate di lei. A Sofia, lo scontro tra le due azzurre fu vinto dalla Ferrari: la voglia di rivincita potrebbe rappresentare la sua miglior arma.

Assunta Galeone (78 kg): poco dopo aver compiuto 28 anni, Assunta Galeone ha ottenuto il suo miglior risultato individuale della carriera vincendo il Grand Prix di Tbilisi. Un risultato sorprendente, che potrebbe aver rappresentato una svolta per lei. La conferma arriverà sabato, quando avrà luogo il torneo della sua categoria, ma intanto la Galeone può vantare un bilancio di sei vittorie su sette incontri disputati nel 2014.

EUROPEI DI JUDO 2014
CALENDARIO
STATISTICHE E RECORD LE FAVORITE I FAVORITI
Squadre: FRANCIAGEORGIA GRECIA ITALIA OLANDA

Clicca qui per la pagina facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO
Clicca qui per la pagina facebook JUDOKA ITALIANI

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top