Show Player

Basket, SerieA1: Top Brindisi e Milano, Bologna che flop



Riviviamo l’ultima giornata del girone d’andata con la consueta rubrica dei Top&Flop

TOP

Loading...
Loading...

ENEL BRINDISI: La vittoria contro Sassari corona un girone d’andata perfetto per la squadra pugliese, che si laurea campione d’inverno. La più bella sorpresa di questa prima parte di stagione. Confermarsi in vetta anche alla fine della regular season sarà difficile e complicato, ma con la coppia Dyson-Lewis (anche ieri 39punti in due) la Enel può davvero sognare.

KEITH LANGFORD: Chiude una settimana davvero straordinaria, dove non è mai sceso sotto i 20punti in tre partite. Si inizia con i 24punti contro Sassari, poi si passa al capolavoro con l’Olympiacos e i 29punti messi a referto e si conclude con un altro ventello nel posticipo di ieri contro Siena. L’arrivo di Hackett sembra aver fatto molto bene alla guardia americana, che ha sicuramente meno pressione addosso e più libertà di inventare e prendere i suoi tiri.

ANDREA CINCIARINI: Il leader, l’anima, la guida ed il regista della Grissin Bon Reggio Emilia. Serviva una vittoria alla squadra di coach Menetti per qualificarsi matematicamente alle Final Eight senza aspettare gli altri risultati e il play della nazionale ha offerto un grande prestazione con una doppia doppia da 17punti e 11assist. Quando conta il Cincia non si tira mai indietro.

VANOLI CREMONA: Il cambio in panchina è servito. Cesare Pancotto sta facendo un ottimo lavoro e a Montegranaro è arrivata la seconda vittoria consecutiva. Un successo fondamentale in chiave salvezza e i lombardi tornano a respirare.

 

FLOP

GRANAROLO BOLOGNA: Una qualificazione alle Final Eight davvero buttata via. Sette sconfitte nelle ultime nove ed una crisi che non sembra avere fine per una squadra che ad inizio anno era partita forte e semrava potesse essere una delle sorprese di questo campionato.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Doveva essere una delle squadre di vertice della classifica ed invece chiude solamente al sesto posto l’andata. L’infortunio di Travis Diener pesa molto e il cugino Drake può fare poco da solo.  A Brindisi è arrivata la seconda sconfitta consecutiva in uno scontro diretto, dopo quella con Milano della scorsa giornata.

VICTORIA LIBERTAS PESARO: Fa davvero male vedere una società gloriosa come Pesaro essere in fondo alla classifica e pensare che ormai sia spacciata. Servirà un miracolo per centrare la salvezza.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da quotidiano.net

Loading...

Lascia un commento

scroll to top