Tiro con l’arco: Mauro Nespoli non punge nelle finali di Parigi

oa-logo-correlati.png

Ce lo si aspettava nelle prime posizione delle classifiche, ma così non è stato. Conclusesi le finali di Coppa del Mondo a Mauro Nespoli non può che rimanere l’amaro in bocca. Dopo un’ottima stagione, infatti, non è riuscito ad essere competitivo come suo solito, non riuscendo a superare il primo turno che lo avrebbe fatto entrare tra i primi 4 della competizione.

Queste indicazioni non sono per niente positive anche in vista dei Campionati Mondiali che prenderanno il via il 29 settembre ad Antalya in Turchia. L’azzurro non ha convinto in tutto e per tutto, in quanto non è stato in grado di scoccare le sue frecce con la solita precisione. La sconfitta per 6-2 con Xiaoxiang Dai è maturata per colpa di una pioggia di 8 che hanno spesso e volentieri limitato l’azzurro sotto quota 27 punti nelle volee.

Con questi score è veramente difficile essere competitivi ad alti livelli e l’azzurro, in vista del Mondiale, deve lavorare sodo in questa settimana per ritrovare le giuste sensazioni per poter tornare a primeggiare nelle competizioni dell’arco olimpico. Il problema, per un tiratore come lui, non può limitarsi all’area tecnica, ma probabilmente quello che è mancato a Nespoli è stato l’approccio mentale giusto. Spesso e volentieri, a questi livelli, la psicologia è più importante della tecnica vera e propria, ovviamente radente la perfezione.

Manca meno di una settimana dal Mondiale: le indicazioni per l’olimpionico non sono state le migliori ma le possibilità di fare bene non sono certamente svanite.

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top