Pattinaggio di figura, Nebelhorn Trophy: Parkinson trova il pass olimpico

Pattinaggio-artistico-Paul-Bonifacio-Parkinson.jpg

Si è concluso ieri il Nebelhorn Trophy di Oberstdorf, l’ultimo appuntamento valido per trovare la qualificazione olimpica nel pattinaggio di figura. Per l’Italia era impegnato il solo Paul Bonifacio Parkinson, visto che nessun azzurro aveva ancora ottenuto il pass per la nazionale italiana.

Grazie ai suoi 184, 07 punti, Parkinson si è classificato in decima posizione, ma al sesto tra i pattinatori in cerca della qualificazione, equivalente all’ultima posizione valida per andare a Soči. La gara è stata vinta dal giapponese Nobunari Oda (262,98) davanti allo statunitense James Brown (228,43) ed al canadese Jeremy Ten (205, 56). Oltre all’azzurro, hanno ottenuto la qualificazione olimpica l’israeliano Alexei Bychenko, il rumeno Zoltan Kelemen, il filippino Michael Christian Martinez, l’australiano Brendan Kerry e l’ucraino Jakov Godoroža.

Tra le coppie di danza la vittoria è andata agli statunitensi Madison Hubbel e Zachary Donohue (147,11 punti), che hanno preceduto sul podio i russi Ksenia Monko e Kirill Khaliavin (142,14) ed i canadesi Alexandra Paul e Mitchell Islam (141,99). I cinque posti olimpici sono stati conquistati dalle coppie Xintong Huang/Xun Zheng (Cina), Alisa Agafonova/Alper Uçar (Turchia), Danielle O’Brien/Gregory Merriman (Australia), Cathy Reed/Chris Reed (Giappone) e Sara Hurtado/Adria Diaz (Spagna).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top