Golf: trionfo di Thomas Björn all’Omega European Masters

oa-logo-correlati.png

Thomas Björn si aggiudica l’Omega European Masters (montepremi € 2.200.000) di Crans-Montana (Svizzera), superando alla prima buca di spareggio lo scozzese Craig Lee. Il danese (66 66 67 65) e il leader al termine della terza giornata (71 65 61 67) hanno raggiunto il sudden death staccando tutti a quota 264 (-20), al termine di un ultimo giro dalle molteplici emozioni sul Crans-sur-Sierre Golf Club (Par 71), percorso disegnato da Severiano Ballesteros.

Il 42enne di Silkeborg era balzato momentaneamente in testa alla classifica grazie ad un brillante giro in 65 (-6) con sei birdie e nessun bogey, raggiunto solo da Lee con gran birdie alla 15 per il 67 di giornata (-4). Il britannico – tutt’altro che abituato a situazioni del genere – ha gestito perfettamente il proprio gioco, ma nulla ha potuto contro la freddezza del danese nel playoff, che con un birdie alla 18 ha conquistato il suo 14esimo titolo della carriera. Una vittoria che consente a Björn di scalare la Race to Dubai sino all’8° posto.

Ha solo accarezzato lo spareggio il francese Victor Dubuisson, terzo con 265 (68 65 66 66, -19) davanti al quarto grande protagonista del finale di torneo, lo spagnolo Alejandro Cañizares (266 – 69 65 65 67, -18). Il suo connazionale, Miguel Angel Jimenez, è rimasto inchiodato al quinto posto, insieme all’inglese Ross Fisher (269, -15); miglior score di giornata  (63, -8) per il francese Grégory Havret, settimo con lo statunitense Brooks Koepka a 270 (-14). La top ten è chiusa dal thailandese Thongchai Jaidee, lo scozzese Stephen Gallacher e l’inglese Tommy Fleetwood con 272 (-12).

Guadagna 15 posizioni con un buon giro in 68 (-3) Matteo Manassero, 34° con 279 (70 69 72 68, -5); una prestazione discreta per il veronese, dopo quasi un mese di stop. Ora bisognerà ritrovare gradualmente la giusta condizione per regalarsi ulteriori soddisfazioni nel rush finale. Sprofondato in 65esima posizione Alessandro Tadini (287 – 68 73 74 72, +3), da applausi nel superare il taglio ma da rivedere nelle ultime 36 buche.

Foto: Getty Images

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Iscriviti al nostro gruppo su Facebook e metti Mi Piace alla nostra pagina.
Seguici su Twitter.

Lascia un commento

Top