Ginnastica: super Bulimar, ritorno Izbasa, mistero Iordache!

oa-logo-correlati.png

Ieri si è disputato l’incontro internazionale di Alphen aan den Rijn (nei Paesi Bassi), ultima importante uscita per alcune Nazionali prima dei Mondiali (30 settembre – 6 ottobre).

Vince un’ottima Diana Bulimar con un buon 57.533. La rumena paga delle brutte parallele chiuse con un modesto 13.533, ma la sensazione è che ad Anversa potrà davvero dire la sua.

L’immensa Sandra Izbasa, ritornata in pedana dopo le Olimpiadi di Londra, decide di esibirsi solo al suo amato corpo libero, l’attrezzo su cui proverà a conquistare una medaglia iridata: questa volta, però, si ferma a un brutto 13.400.

Rimane il “mistero” Larisa Iordache. Lo scricciolo di Bucarest, vicecampionessa europea, non è stata convocata e ora le voci su un suo possibile infortunio si fanno sempre più intense…

 

Era presente anche la Gran Bretagna con una formazione allargata. La migliore è stata Rebecca Tunney, quarta con 59.967 davanti alle connazionali Ruby Harrold (53.644) e Raer Theaker (53.534). Rebecca Downie si è esibita solo alle parallele (14.133) e alla trave; Hannah Whelan ha provato trave (14.167) e corpo libero (12.233).

 

La Germania, che rivedremo a Vigevano tra due settimane contro l’Italia, ha portato la grande Elisabeth Seitz (seconda, 54.833 nonostante un corpo libero da 12.900). A completare la squadra teutonica la Scheder, la Schaefer, la Bauer, la Berger mentre la Hill non ha partecipato alla competizione.

 

stefano.villa@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top