Ginnastica, Beautiful Russia: la quarta puntata della nostra soap

oa-logo-correlati.png

Dopo il grande successo delle prime tre puntate (cliccate qui per leggere la prima puntataclicca qui per leggere la seconda; cliccate qui per la terza), torna su Olimpiazzurra “Beautiful Russia” con la quarta (e penultima) parte.

Lnostra soap opera satirica tutta fantasia e risate, totalmente inventata nelle situazioni, nei modi e negli esilaranti dialoghi (e che vuole solo far divertire senza prendere in giro i diretti interessati), ma con uno sfondo di verità che si riallaccia ad alcuni noti episodi dell’ultimo anno e mezzo che riguardano il Team Nazionale russo di ginnastica artistica.

 

–  QUARTA PUNTATA –

 

PROTAGONISTI PRINCIPALI (della puntata):

Valentina Rodionenko. Anziana signora, un po’ bisbetica, con il ruolo di coordinatrice della nazionale femminile russa. Sono note le sue previsioni che, alla resa dei conti, si rivelano sempre errate e contrapposte. Gira voce che alcuni l’abbiano soprannominata la Iettatrice: quando fa un commento positivo su una ginnasta, l’atleta puntualmente sbaglia (o le succede qualcosa).

Andrei Rodionenko. Marito di Valentina. A quanto pare è lei a portare i calzoni in famiglia (si scherza naturalmente…)

Per scoprire tutti gli altri protagonisti della soap cliccate qui.

 

 

CASA RODONENKO:

«Andreiiii» Valentina strattona il marito che dorme profondamente.

Andreii brontola nel sonno

«Andreii sveglia! È un emergenza».

 

Il marito si alza di scatto dal letto: «E’ esplosa una bomba nucleare?»

«Una specie. Una bomba c’è, ma è un idea geniale nella mia mente», risponde la moglie.

«Sentiamo..». Il marito non ha scelta. Si siede sul letto a braccia conserte e ascolta la bomba di sua moglie.

«Allora, ho in mente un piano infallibile che può salvare i Mondiali. Consiste nell’intimorire i Karolyi e le stesse ginnaste americane. Dare delle false aspettative e all’ultimo…zac, sorprenderli e mandarli nel panico più totale. Così voglio proprio vedere se riescono a non andare nel pallone durante gli esercizi».

«E come intendi riuscirci Vale? Lo sai che le americane sono state addestrate a non aver paura di niente. Chi le ferma quelle?».

«Vedrai, vedrai che il mio trucchetto psicologico funzionerà. Fidati di me»,

 

Così Valentina gli spiega il suo piano. All’inizio il marito è incredulo, le sembra un’idea del tutto bizzarra, ma man mano che la moglie continua la spiegazione si convince sempre di più di questo malefico piano. Alla fine del racconto vanno a dormire entrambi soddisfatti. L’uno stretto all’altro.

 

IN UN ALTRO ANGOLO DI RUSSIA…

«Allora fammi capire, devo fingere di essere malata?» disse la Komova rispondendo al cellulare.

«Si, niente di serio Vika, non vogliamo creare scandali» risponde Valentina.

«Ma cosi non potrò partecipare alla Russian Cup».

«Meglio così. Così facendo nessuno sa quello che si aspetta da te. Nessuno sa quanto realmente tu sia migliorata. Tutti rimarranno nel dubbio, e sapendo che hai avuto un brutto virus penseranno che ai Mondiali tu non sia in forma al 100%. In questo modo le americane sapendo di vincere a priori si riposeranno sugli allori, e a quel punto entri in gioco tu che sorprendi tutti e ti porti a casa il tuo meritato oro».

 

…NEL DESERTO DEI TARTARI…

«Tutto chiaro Aliya?» disse Valentina, assicurandosi che la Mustafina avesse capito il piano…

«Va bene. Farò come hai detto tu».

«Non sbandierarlo al mondo intero, basta un semplice messaggio su un social network. Poi io farò la mia parte dicendolo in un intervista».

«Toglimi una curiosità. Ma perché devo fingere di saper fare lo Yurchenko con tre avvitamenti?

«Ma come sciocchina…Perché così facendo le americane vorranno essere le prime a portarlo. Sai come sono loro. Ci tengono ad avere il loro nome impresso nel codice. Così Maroney e Biles lo porteranno in finale e dato che ancora non è pronto come elemento, perché provato solo all’ultimo minuto, avranno più possibilità di cadere»..

«Ma perché proprio io? Perché non Maria che è una vaulter?».

«Ma l’hai visto il suo Amanar? Come potranno mai lontanamente pensare che faccia un triplo!?».

 

…DALL’ALTRA PARTE DELLA RUSSIA:

«Hai capito Ksenia» chiede la Rodioneko alla Afanaseva.

«Sì, ho capito. Devo far credere a tutti che questa operazione è più grave del previsto e che non riuscirò a ritornare in forma per i Mondiali. Giusto?».

«Così mi piaci. Come fare poi ci pensi tu. Magari posti qualche foto su VK così per spaventarli. E se i fans ti chiedono se tornerai in tempo tu digli che non credi».

 

Dopo aver spiegato il suo piano alle sue ginnaste Valentina è soddisfatta. Mancano solo gli ultimi dettagli, ma non sa ancora che qualcosa andrà storto…

 

Appuntamento a domani con l’ULTIMA PUNTATA.

 

Ester Vicentelli

(per la foto grazie a My Crazy World of Graphics)

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top