Firenze 2013, le azzurre: “Tutte per una, una per tutte”

oa-logo-correlati.png

L’attesa è palpabile per la gara femminile élite, dove l’Italia si presenta con i favori del pronostico: nel corso della conferenza stampa di presentazione delle prove in linea, il ct Edoardo Salvoldi ha centrato il punto parlando del leit-motiv “l’atleta più forte contro la squadra più forte“, con chiaro riferimento a Marianne Vos da un lato e alle sue azzurre dall’altro.

Il tecnico di Vaprio d’Adda ha poi aggiunto, come riporta il sito federale: “Quello che è certo è che renderemo la corsa difficile per chiunque. Abbiamo una squadra di ragazze in condizione e in grado di giocarsi le proprie chance in ogni momento della gara. Tutte sanno che la nostra forza è il gruppo. Negli ultimi otto anni quattro volte è toccato a noi, tre volte (compresa un’Olimpiade) a lei…vedremo“.
Ma le rappresentanti del pedale rosa sembrano cariche al punto giusto; Tatiana Guderzo sottolinea lo spirito di squadra con il motto “tutte per una, una per tutte“, mentre Noemi Cantele, probabilmente all’ultima recita iridata di una gloriosa carriera, afferma:  “Abbiamo un grande privilegio noi donne: nel giorno del mondiale ognuna di noi ha sempre fatto qualcosa di straordinario“.  E allora, forza ragazze!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top