Arco, Mondiali: bene il compound, male le azzurre dell’olimpico

oa-logo-correlati.png

Iniziati in quel di Belek e Antalya (Turchia) i Mondiali di tiro con l’arco, specialità Targa e per gli arcieri azzurri arriva subito una giornata agrodolce.

Davvero eccellente, infatti, è stata la prova del reparto di arco compound. Il settore maschile, guidato dal capitano Sergio Pagni, autore del terzo punteggio assoluto ( 709 punti) nei round di qualificazione individuale e già inserito nel tabellone assoluto dei migliori 32, si è confermato su ottimi livelli, in virtù anche delle performance di Mauro Bovini, il quale ha totalizzato 700 punti e se la vedrà nei sessantaquattresimi di finale contro il ceco Vladimir Brada, e Luigi Dragoni, classificatosi con 690 punti finali e opposto mercoledì prossimo al canadese Andrew Fagan.

Ottime soddisfazioni sono giunte pure dal comparto femminile dove le tre portacolori, impegnate nelle sessioni di qualifica, si sono classificate davvero bene.
Marcella Tonioli si è classifica in 12esima posizione assoluta con 682 punti, e se la vedrà con una tra Jeanine Van Kradenburg (RSA) e Andrea Gales (GBR), Anastasia Anastasio ha occupato la 20esima piazza con 678 punti, che le permette di aspettare la vincente della sfida tra Deb Nicholson (AUS) e Fatimah Almshhadani (IRQ), mentre Katia D’Agostino chiude in 24esima posizione con 677 punti,  in attesa della vincente della sfida da dentro o fuori tra Shabnam Sarlak (IRI) e Katarina Durna (SVK).

Veniamo infine alle note dolenti: l’arco olimpico femminile. Le ragazze, purtroppo, sono incappate in una giornata storta e, da campionesse mondiali in carica, hanno dovuto abbandonare il torneo a squadre in modo molto prematuro.
Nell’individuale invece, le nostre si sono comunque difese. Natalia Valeeva si è assestata nella 32esima casella della graduatoria  con 1319 punti, Guendalina Sartori ha chiuso alla posizione numero 37 con 1317 punti, mentre Claudia Mandia, dopo una mattinata spesa a rimontare, ha concluso la sua prova alla 79esima posizione con 1264 punti. Mercoledì,  dalle ore 9.30, andranno in scena i primi scontri diretti nell’individuale dove le azzurre affronteranno rispettivamente la venezuelana Mayra Mendez, per la capitana Vaaleva, la nord-coreana Song Hui Choe, ad opporsi alla Sartori, e l’ucraina Victoriya Koval, contro Claudia Mandia.

michele.cassano@olimpiazzurra.com

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Lascia un commento

Top