All Blacks-Pumas e Wallabies-Springboks: terzo giro di Rugby Championship

oa-logo-correlati.png

Il Waikato Stadium di Hamilon e il Suncorp Stadium di Brisbane saranno i palcoscenici della terza giornata di Rugby Championship, di nuovo protagonista dopo una settimana di stop. Apriranno le danze All Blacks ed Argentina (ore 9:35 italiane, diretta su Sky Sport 2), seguite da Australia e Sudafrica (ore 12:05 italiane, diretta su Sky Sport 3). Neozelandesi e sudafricani, in testa alla classifica con 9 punti, partono naturalmente favoriti contro Pumas (1 punto) e Wallabies (0 punti), alla ricerca quantomeno del primo risultato utile.

All Blacks – Argentina

Per gli inscalfibili tuttineri, in teoria, è la chiamata probabilmente più agevole del torneo e toccherà ai Pumas cambiare le carte in tavola, sfoderando la solita aggressività e cattiveria agonistica. Fermare la marea nera, però, appare al momento fuori portata per chiunque. Steve Hansen, inoltre, recupera Dan Carter (non Cruden), che si rimpossessa della maglia n°10, ma deve fare a meno di Ma’a Nonu, Owen Franks e Liam Messam. Al centro, dunque, debutto per Francis Saili, mentre in mischia partono dal 1′ Charlie Faumuina e Steven Luatua. Tra le fila argentine, fondamentale ritorno in terza linea di capitan Juan Martin Fernandez Lobbe, pronto ad una super battaglia contro Richie McCaw. Si accomoda in panchina Contepomi, sostituito da Santiago Fernandez, Amorosino viene rimpiazzato da Juan Martin Hernandez e Galarza cede il posto a Manuel Carizza.

Nuova  Zelanda: 15 Israel Dagg, 14 Ben Smith, 13 Conrad Smith, 12 Francis Saili, 11 Julian Savea, 10 Dan Carter, 9 Aaron Smith, 8 Kieran Read, 7 Richie McCaw (captain), 6 Steven Luatua, 5 Sam Whitelock, 4 Brodie Retallick, 3 Charlie Faumuina, 2 Andrew Hore, 1 Tony Woodcock.
Riserve:16 Dane Coles, 17 Wyatt Crockett, 18 Ben Franks, 19 Jeremy Thrush, 20 Sam Cane, 21 Tawera Kerr Barlow, 22 Beauden Barrett, 23 Charles Piutau

Argentina: 1 Marcos Ayerza, 2 Eusebio Guiñazú, 3 Juan Figallo, 4 Manuel Carizza, 5 Julio Farías Cabello, 6 Juan Martín Fernández Lobbe (capitano), 7 Pablo Matera, 8 Juan Manuel Leguizamón, 9 Martín Landajo, 10 Nicolás Sánchez, 11 Horacio Agulla, 12 Santiago Fernández, 13 Marcelo Bosch, 14 Gonzalo Camacho, 15 Juan Martín Hernández
Riserve: 16 Agustín Creevy, 17 Nahuel Lobo, 18 Juan Pablo Orlandi, 19 Mariano Galarza, 20 Benjamín Macome, 21 Tomás Cubelli, 22 Felipe Contepomi, 23 Lucas González Amorosino

 

Australia – Sudafrica

Gli Aussie cercano la redenzione di fronte al pubblico di casa, in un incontro che promette scintille e grande spettacolo. Ewen McKenzie torna in quello che è stato il ‘suo’ stadio fino a giugno come allenatore dei Reds, dove gli Springboks vogliono continuare a correre al pari dei neozelandesi. Sudafricani nettamente favoriti per quanto espresso finora, nonostante i Wallabies abbiano fatto intravedere qualche segnale di progresso. Il coach australiano punta per la prima volta su Quade Cooper all’apertura, pronto ad innescare il funambolo Israel Folau spostato all’estremo, con l’inserimento di Nick Cummins all’ala. Pesantissima l’assenza di capitan James Horwill in seconda linea, sostituito da Kane Douglas. Dall’altra parte, Heyneke Meyer preferisce Zane Kirchner a Basson, con spostamento di Le Roux all’ala. Dentro anche Bismarck Du Plessis al tallonaggio e Flip van der Merwe in seconda linea.

Australia: 15 Israel Folau, 14 Nick Cummins, 13 Adam-Ashley Cooper, 12 Christian Lealiifano, 11 James O’Connor, 10 Quade Cooper, 9 Will Genia (c), 8 Ben Mowen, 7 Michael Hooper, 6 Scott Fardy, 5 Kane Douglas, 4 Rob Simmons, 3 Sekope Kepu, 2 Stephen Moore, 1 James Slipper.
Riserve: 16 Saia Faingaa, 17 Scott Sio, 18 Ben Alexander, 19 Ben McCalman, 20 Jake Schatz, 21 Nic White, 22 Matt Toomua, 23 Jesse Mogg

Sudafrica: 15 Zane Kirchner, 14 Willie le Roux, 13 JJ Engelbrecht, 12 Jean de Villiers (captain), 11 Bryan Habana, 10 Morné Steyn, 9 Ruan Pienaar, 8 Duane Vermeulen, 7 Willem Alberts, 6 Francois Louw, 5 Flip van der Merwe, 4 Eben Etzebeth, 3 Jannie du Plessis, 2 Bismarck du Plessis, 1 Tendai Mtawarira.
Riserve: 16 Adriaan Strauss, 17 Gurthrö Steenkamp, 18 Coenie Oosthuizen, 19 Juandré Kruger, 20 Siya Kolisi, 21 Jano Vermaak, 22 Pat Lambie, 23 Jan Serfontein.

Foto: Rugby 1823

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Iscriviti al nostro gruppo su Facebook e metti Mi Piace alla nostra pagina.
Seguici su Twitter.

Tag

Lascia un commento

Top