Volley, World Grand Prix: verso la Final Six

Pallavolo-Brasile-Stati-Uniti.jpg

Siamo ormai a circa una settimana dall’inizio della Final Six del World Grand Prix 2013 di pallavolo femminile. A partecipare all’atto conclusivo di Sapporo, in Giappone, saranno le sei migliori formazioni della fase a girone: Cina, Brasile, Serbia, Stati Uniti, Italia e Giappone.

CINA
La Cina è stato un vero e proprio martello pneumatico durante la fase a gironi, inanellando nove vittorie in altrettanti incontri, e lasciando alle avversarie solo sei set complessivi. Reduci da stagioni buone ma non ottime, le cinesi hanno sorpreso tutti fino ad ora. Ora bisognerà vedere se sapranno confermare quanto mostrato nella prima parte del torneo, nella speranza di raggiungere quella vittoria che nel World Grand Prix è arrivata solo nel 2003.

BRASILE
Se non ci fosse stata quella sciagurata partita con la Bulgaria, persa per 3-1, il Brasile avrebbe certamente dato filo da torcere alla Cina per la conquista del primato. Le due volte campionesse olimpiche verdeoro hanno conquistato cinque vittorie e tre secondi posti nelle ultime nove edizioni del World Grand Prix, ma il trionfo manca ormai dal 2009, proprio nell’ultima edizione svoltasi in Giappone. Nelle ultime tre edizioni che hanno avuto luogo in terra nipponica, inoltre, il Brasile ha sempre vinto. La storia si ripeterà?

SERBIA
È la squadra emergente degli ultimi anni. Dopo la vittoria a sorpresa dei Campionati Europei nel 2011 ed il terzo posto nel World Grand Prix ottenuto nello stesso anno, il 2012 è stato sinonimo di grandi delusioni. Ma, nell’anno post-olimpico, le ragazze di Zoran Terzić sembrano tornate ai fasti di due anni fa. L’obiettivo sarà quello di eguagliare quanto meno il podio del 2011.

STATI UNITI
Non si tratta solo delle campionesse in carica, ma addirittura delle trionfatrici delle ultime tre edizioni della competizione. Le vincitrici dell’argento olimpico proveranno a fare poker, un risultato che non è mai riuscito a nessuno, ma per ottenere la vittoria dovranno migliorare rispetto alla prima fase e sfatare un tabù: gli Stati Uniti non sono mai saliti sul podio nelle quattro edizioni svoltesi in Giappone.

ITALIA
Nonostante le importanti vittorie in altre competizioni internazionali, le azzurre non sono mai andate oltre il secondo posto nel World Gran Prix, un risultato ottenuto a due riprese nel 2004 e nel 2005. Il risultato di quest’anno rappresenta comunque un miglioramento rispetto alle ultime due edizioni, quando l’Italia chiuse fuori dalle migliori sei. Ora si tratterà di cercare di ripetere quel podio che manca dal 2010, quando le azzurre furono terze nella città cinese di Ningbo.

GIAPPONE
Nono lo scorso anno, il Giappone non vanta nessun podio pur avendo partecipato a tutte le edizioni del World Gran Prix sin dalla sua creazione nel 1993. I migliori risultati restano infatti due quarti posti, ottenuti nel 1994 e nel 1997. Le ragazze giapponesi, che sono già riuscite nell’impresa di tenere fuori dalla Final Six la Russia grazie al quoziente punti, avranno comunque dalla loro il pubblico di casa, nel tentativo di ottenere un risultato storico.

AP Photo/Jeff Roberson

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top