Tennistavolo: Stefano Bosi si dimette dalla presidenza dell’ETTU

oa-logo-correlati.png

Notizia shock nel mondo del tennistavolo azzurro. Stefano Bosi, storico presidente della Fitet, si è dimesso da capo dell’ETTU, la Federazione Europea. L’italiano era al vertice continentale dal 1996 e ha dichiarato al sito della Fitet: “Per me è stata veramente una decisione sofferta dopo aver speso un così lungo periodo della mia vita al servizio dell’ETTU. Ma la situazione negli ultimi mesi non era più la stessa. Dopo le elezioni ITTF dello scorso maggio a Parigi, dove mi sono candidato in opposizione ad Adam Sharara, ho percepito una atmosfera molto difficile all’interno dell’ETTU. Di conseguenza per salvaguardare come merita il tennistavolo continentale e per mie ragioni personali, dopo essermi consultato con la maggior parte dei componenti del Board, ho deciso di rassegnare le dimissioni dalla posizione di Presidente dell’ETTU. Ho sempre creduto che una ETTU forte fosse la chiave per la crescita del nostro sport. Mi auguro che la mia uscita di scena possa aiutare la famiglia del Tennistavolo europeo a ristabilire le necessarie condizioni di cooperazione e di armonia. Posso solo affermare di aver sempre servito l’ETTU lealmente e con tutto il mio cuore. Ho passato tanti anni insieme a persone fantastiche e grandi amici, compresi la maggior parte dei componenti dell’Executive Board. Ho lavorato fianco a fianco con la Segreteria Generale e con un gruppo di straordinari professionisti della cui passione e professionalità nell’interesse del tennistavolo non ho mai dubitato. No, alla fine non ho rimpianti e spero che lo stesso sia per i miei oppositori. Spero che il mio sogno di realizzare un sistema ETTU e la ETTU stessa non perdano la loro identità. Vorrei che anche in futuro ci fossero le opportunità professionali e lavorative a disposizione di tecnici, atleti e di tutte quelle figure professionali necessarie alla crescita del movimento, che come sempre dovrà avvenire insieme all’ITTF, ma senza rischiare nessuna perdita di autonomia. Sono certo che tutti lavoreranno in questo senso e colgo l’occasione per ringraziare tutte le federazioni europee per l’incredibile aiuto che hanno dato alla mia passione in questi anni e per il chiaro sostegno che mi hanno dimostrato a Herning un anno fa in occasione della mia ultima elezione. A tutti auguro buon lavoro“.

Jean-Francois Kahn farà le veci del presidente dimissionario fino al 5 ottobre, data del prossimo congresso ETTU in programma in Austria nel quale si svolgeranno le nuove elezioni.

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Massimo Pinca

Tag

Lascia un commento

Top