Setterosa: quali prospettive dopo il Mondiale?

oa-logo-correlati.png

Il Campionato del Mondo di pallanuoto, per il Setterosa, non è andato al meglio, dato che la compagine azzurra è stata eliminata da una non irresistibile Grecia, senza mai dare l’impressione, anche nella fase a gironi, di poter competere ad alti livelli.

Nonostante i numerosi collegiali voluti dal CT Fabio Conti l’impressione è che la squadra abbia giocato poco insieme, per la mancanza di un gioco corale che possa aiutare a penetrare la difesa avversaria senza per forza doversi affidare alle giocate dei singoli. La stessa sensazione passa anche nella fase difensiva, che non è incisiva sulle avversarie, troppo libere di fare quel che vogliono spesso e volentieri.

Questa mancanza di affiatamento può essere certamente dettata dal fatto che il gruppo è relativamente giovane e ha bisogno di tempo per arrivare a livelli di eccellenza anche in ambito internazionale. Nel futuro sarà probabilmente destinato a cambiare nuovamente, quantomeno perchè grandi giocatrici degli anni passati iniziano ormai ad avere una certa età e potrebbero anche essere prossime al ritiro. In questo scenario, al contrario, acquisiranno sempre più importanza quelle giovani che già si stanno mettendo in luce, ma che potrebbero avere un maggior spazio, anche da un punto di vista psicologico, per esprimersi al meglio.

Prima di giudicare in maniera definitiva questa squadra, dunque, sarebbe lecito aspettare ancora, per capirne la vera identità della squadra quando questa si sarà delineata in maniera più definita. Sicuramente servirà tanto lavoro per migliorare il gioco collettivo in acqua.

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Foto: solosportss.com

Seguici sulla nostra pagina Facebook e partecipa alle discussioni sul nostro gruppo

Lascia un commento

scroll to top