Ritmica, Mondiali: Ucraina e Russia si dividono le medaglie

oa-logo-correlati.png

A Kiev (Ucraina) si sono ufficialmente aperti i XXXII Campionati del Mondo di ginnastica ritmica.

La lunghissima giornata di ieri era dedicata alla prima parte delle qualifiche del concorso generale e alle prime due finali di specialità.

 

Al comando la russa Margarita Mamun (36.333, 18.300 al cerchio e 18.333 alla palla) davanti alla connazionale Yana Kudryavtseva (36.582, 18.316 e 18.266) e all’ucraina Ganna Rizatdinova (36.250, 18.250 e 18.000). Quarta la bielorussa Melitina Staniout (35.683), solo quinta l’attesa ucraina Alina Maksymenko (35.633).

Come da previsione sono state queste le atlete che si sono spartite le medaglie di specialità.

A sorpresa Ganna Rizatdinova vince l’oro al cerchio (18.266) battendo di un soffio le due russe Kudryavtseva (18.250) e Mamun (18.233).

Quest’ultima, però, si rifà vincendo con la palla (18.516) ancora davanti alla connazionale (18.350, due argenti di specialità) e alla Staniouta (18.166).

 

Domani clavette e nastri assegneranno altri due titoli di specialità e definiranno il quadro delle 24 ginnaste ammesse alla finale del concorso generale. Le italiane possono sperarci: Veronica Bertolini è 25esima (31.641 15.641 con il cerchio e 16.000 con la palla) a soli 25 millesimi dall’ultimo posto utile per la finale; più distaccata la giovanissima Alessia Russo che è 28esima (30.899, 15.433 e 15.466).

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top