Judo, Mondiali cadetti: italiane giù dal podio

Judo-Jennifer-Schwille.jpg

Niente da fare per Alessia Prosdocimo e Chiara Carminucci ai Mondiali cadetti di Miami, in Florida. Entrambe le azzurre, impegnate nella categoria -63 kg, hanno infatti scontato un’eliminazione prematura.

La Prosdocimo, dopo aver beneficiato di un pass al primo turno, non è riuscita a superare la serba Tea Tintor, vincitrice per shido. È andata meglio a Chiara Carminucci, che con uno yuko ed un waza-ari si è sbarazzata della mongola Baasanjargal Bayarbat, per poi cedere al terzo turno alla slovena Patricija Brolih per ippon.

La medaglia d’oro è andata all’ungherese Szabina Gercsák, che in finale ha avuto la meglio sulla francese Inès Prevot. Le medaglie di bronzo sono andate all’olandese Lisa Mullenberg ed alla britannica Lubjana Piovesana, per un podio tutto europeo.

Tra le -57 kg, invece, è stata la tedesca Jennifer Schwille (foto) ad ottenere l’oro, grazie alla vittoria nell’atto conclusivo contro la giapponese Kanna Murakami. Sul terzo gradino del podio sono salite invece la francese Sarah Harachi e l’altra nipponica, Rina Tatsukawa.

Tra i ragazzi, il primo oro di giornata è stato conquistato dal russo Zaur Ramazanov, nella categoria -73 kg. L’argento è stato ottenuto dal georgiano Tamazi Kirakozašvili ed i bronzi sono andati al collo del montenegrino Arso Milić e dell’altro russo, il campione europeo Ruslan Godizov.

Il canadese Louis Krieber-Gagnon ha trionfato invece nella categoria -81 kg, dove ha sconfitto in finale l’olandese Frank De Wit. Marko Bubanja (Austria) e Mikhail Igolnikov (Russia) completano il podio.

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

ISCRIVITI E COMMENTA SUL NOSTRO GRUPPO FACEBOOK

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top