Golf: da venerdì il via alla Solheim Cup 2013

oa-logo-correlati.png

Da sempre, la Ryder Cup è una delle competizioni golfistiche più interessanti del panorama internazionale. La sfida tra europei e americani affascina anche il grande il pubblico, anche grazie all’immediata formula del match play. Esiste una competizione simile anche per quanto riguarda il golf femminile, ed è la Solheim Cup, che quest’anno si svolgerà a Denver, negli States, a partire da venerdì 16.

Il torneo inaugurale si svolse nel 1990 e si è sempre disputata negli anni di assenza della Ryder Cup. Fino ad oggi il conteggio delle vittorie è nettamente a favore delle statunitensi, che si sono imposte in 8 delle 12 edizioni disputatesi, ma nel 2011 il successo arrise alla compagine europea che, guidata da Alison Nicholas riuscì ad imporsi con lo score totale di 15-13.

Per il 2013, questi sono i nomi delle ragazze che scenderanno in campo per cercare di ottenere l’importante trofeo. La squadra europea, guidata da Liselotte Neumann, sarà così composta: dalla norvegese Suzann Pettersen, dalle spagnole Carlota Ciganda, Beatriz Recari e Azahara Muñoz, dalla scozzese Catriona Matthew, dalle svedesi Anna Nordqvist e Caroline Hedwall, dalle inglesi Jodi Ewart-Shadoffe Charley Hull, dalla tedesca Caroline Masson e dalla francese Karine Icher. Con loro ci sarà anche l’italiana Giulia Sergas, la seconda azzurra ad essere stata convocata nella competizione dopo Diana Luna. Queste le sue parole alla vigilia del torneo:

È la mia prima esperienza, ma ho capito subito che sarà una settimana piena di impegni, campo a parte, tra interviste, foto shooting e i vari gala dinner. L’atmosfera di questo torneo non ha eguali. Già ieri, primo giorno di pratica, sono iniziati i cori e gli spettatori sono entrati in clima persino con l’abbigliamento: sono vestiti o di giallo e azzurro oppure di rosso e blu. Abbiamo fatto le foto ufficiali insieme alle nostre avversarie, che sono molto chiassose e che cercano di farsi notare in tutti i modi. Anche con i dettagli, ad esempio dipingendosi le unghie delle mani con i colori nazionali. Noi siamo seguite in tutto e per tutto da un team che comprende fisioterapisti, organizzatori, stilisti, parrucchieri, aiutanti e chi più ne ha più ne metta. Siamo veramente in tanti”

Il Team Statunitense formato da Stacy Lewis, Paula Creamer, Cristie Kerr, Angela Stanford, Brittany Lincicome, Lexi Thompson, Jessica Korda, Brittany Lang, Lizette Salas, Morgan Pressel, Gerina Piller e Michelle Wie sarà guidato dalla capitana Meg Mallon, che avrà il compito di riportare in patria il trofeo. Tutto è pronto per un grandissimo spettacolo.

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

 

Lascia un commento

Top