Ginnastica, quanti soldi pagano gli sponsor e le tv?

oa-logo-correlati.png

Una delle grandi domande che ci sono state rivolte in questi mesi è: quanti soldi girano nella ginnastica?

Dopo avervi rivelato quanto costa partecipare a un campionato (clicca qui per leggere l’articolo), oggi ci soffermiamo sulle aziende sponsor e sulle televisioni. Quanti euro investono per accaparrarsi la visibilità che dà il mondo della polvere di magnesio?

 

Ci viene in aiuto il Bilancio della stagione 2012 che la Federazione Ginnastica d’Italia ha diffuso nell’ultimo periodo. In senso assoluto (quindi paragonate ad altri sport e ad altre realtà ginniche come quella statunitense) non sono grandissime cifre, ma sono assolutamente interessanti perché si è registrato un pazzesco aumento del 40% rispetto al 2011! Contando che siamo in periodo di crisi, è il segno evidente che la ginnastica è davvero molto appetibile e che ha un bacino di grande interesse.

 

463.266,65 euro di ricavi da “pubblicità e sponsorizzazioni”. Così segna la FGI. Quindi 131.489,22 euro in più rispetto al 2011!

Il maggior investimento proviene dalla Freddy, storica azienda italiana che produce abbigliamento sportivo e ormai da anni sponsor della Federazione. Dalla ditta ligure provengono ben 258.599,98. In cambio, ovviamente, massima visibilità come cartelloni durante la gara, banner sul sito, marchio sul body.

Il pastificio Rana (di mister Giovanni Rana, celeberrimo per i suoi buonissimi ravioli), sempre presenti sulle maniche dei body azzurri, ha deciso di investire bene 148.666,67. L’azienda è stato anche title sponsor degli ultimi Campionati Assoluti, ma questo sarà a bilancio per il 2013. L’anno scorso fu title sponsor del Grand Prix di Cagliari.

Dalla Edison, azienda che opera nel settore energetico, giungono 45000 euro. Da ricordare le pubblicità televisive che fecero con le Farfalle della ritmica e Martin Castrogiovanni (pilone della Nazionale di rugby) prima delle Olimpiadi.

 

Proprio dalla televisione arrivano altri 65000 euro (ma questi sono inseriti nella voce “ricavi da manifestazioni nazionali”), tutti dalla RAI. Con questa cifra il network pubblico si è accaparrato tutti i diritti di trasmissione esclusiva di tutte le gare di ginnastica sul suolo nazionale. Quindi avrebbero anche la possibilità di trasmettere le dirette… Purtroppo così non è e ormai le uniche gare live si riducono al Trofeo di Jesolo, al Grand Prix e alla Coppa del Mondo di ginnastica ritmica a Pesaro. Per le tappe del campionato di Serie A e per i Campionati Assoluti bisogna aspettare una sintesi in differita.

A tutto questo aggiungiamo: 10000 euro da Parmalat per il progetto È ora di muoversi; 7400 euro per la sponsorizzazione con il Mandela Forum; 8264,46 per la sponsorizzazione del Torneo Pre Olimpico di ritmica a Follonica.

Tag

Lascia un commento

Top