Ginnastica, Beth Tweddle si ritira!

oa-logo-correlati.png

Sì, signori e signore, la regina degli staggi ci saluta. Beth Tweddle, proprio nell’anniversario della famosa finale olimpica in cui ha conquistato il bronzo alle amate parallele, ha annunciato il suo ritiro definitivo dalla ginnastica artistica.

La più forte ginnastica britannica di tutti i tempi ha detto basta a 28 anni, dopo un anno praticamente di stop in cui si era dedicata allo spettacolo (partecipazione a “Dancing with the stars” made in UK).

 

Questa la sua dichiarazione ufficiale.

È stata una decisione difficile da prendere, la ginnastica è stata e sempre sarà una parte enorme della mia vita. Dopo le Olimpiadi ho avuto un sacco di progetti in e di recente ho avuto un po’ più di tempo per tornare in palestra e decidere se potevo mettere ritornare 100%, ma ho capito che non potrò più rimanere in cima e giocarmi le posizioni di vertice.

Ci sono così tante persone da ringraziare per avermi aiutato, la più grande è Amanda che è sempre stata al mio fianco: nulla sarebbe stato possibile senza di lei. Ringrazio anche British Gymnastics, che mi ha sostenuto per tutto, e naturalmente la mia famiglia che è sempre stati lì per me ed i tifosi inglesi che sono stati incredibili.

Quando mi guardo indietro posso essere molto orgogliosa di quello che ho fatto e come l’ho fatto. Credo che se ci fosse qualcosa che ho imparato grazie a questo sport è che non bisogna mai permettere che qualche ostacolo ci blocchi il cammino. Lavorando duramente si può sempre arrivare al successo e c’è sempre un modo per realizzare i propri sogni”.

 

Alle spalle di Beth una lunghissima carriera, ricca di soddisfazioni personali. È stata la prima ginnasta britannica a vincere una medaglia olimpica, europea o mondiale. Il suo medagliere vanta 12 medaglie europee, 5 mondiali e il suo miglior successo, il tanto agognato bronzo olimpico davanti al suo pubblico, il sogno di qualsiasi sportivo.

È senza dubbio una delle migliori specialiste alle parallele che la storia della ginnastica abbia visto. Attrezzo che l’ha coronata due volte campionessa mondiale (Rotterdam 2010, Aarhus 2006) e ben quattro volte campionessa europea (2006, 2009, 2010, 2011). Il suo esercizio è spettacolare sotto ogni punto di vista. Clicca qui per vedere il suo esercizio.

Tra le altre cose i bronzi mondiali nel 2003 e nel 2005 e l’inaspettato oro al corpo libero ai mondiali di Londra nel 2009.

 

E ora i migliori auguri per una nuova vita fuori dalla palestra e con un mondo tutto da scoprire.

 

Ester Vicentelli

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top