Equitazione, Europei: assenti e presenti delle squadre di punta

Equitazione-Nick-Skelton.jpg

Gli Europei di Herning (Danimarca) iniziano domani tra tante assenze, anche se naturalmente non mancheranno le stelle.

La più importante è certamente quella del britannico Nick Skelton (foto) nel salto ostacoli, costretto a risparmiare lo stallone Big Star in vista di Rio de Janeiro 2016. Un programma che potrebbe pagare a lungo termine, ma che per ora ci priva del campione olimpico di salto ostacoli a squadre, che agli Europei vanta ben nove medaglie.

I britannici faranno ameno anche di Peter Charles, compagno di Skelton in occasione dell’oro olimpico, mentre nel dressage non ci sarà Laura Bechtolsheimer, l’amazzone di origine tedesca che alle Olimpiadi ha vinto l’oro a squadre ed il bronzo individuale per la Gran Bretagna. In cambio, ci sarà la campionessa olimpica del dressage individuale, Charlotte Dujardin, in sella a Valegro, proprio come a Greenwich Park lo scorso anno.

Anche la corazzata tedesca, che due anni fa fece incetta di medaglie continentali in casa nel salto, si presenterà senza Philipp Weishapt, già costretto a saltare le Olimpiadi, e Meredith Michaels, campionessa europea nel 2007. I due forfait hanno concesso una seconda chance a Marcus Ehning e al quattro volte campione olimpico Ludger Beerbaum, che era stato clamorosamente escluso dalla selezione della Germania.

Si presenteranno a ranghi compatti le altre pretendenti al podio del salto ostacoli: la Francia, guidata dagli esperti Kevin Staut e Patrice Delaveau, l’Olanda, argento olimpico a Londra, e l’Ucraina infarcita di brasiliani naturalizzati. Da seguire sarà anche la Svizzera, che punterà tutto sul campione olimpico Steve Guerdat.

Importante recupero, infine, nel dressage, dove l’amazzone olandese Adelinde Cornelissen, argento individuale e bronzo a squadre a Londra, nonché campionessa uscente delle ultime due edizioni degli Europei, ha ottenuto in extremis il nulla osta dei veterinari per schierare il suo Parzival, operato qualche mese fa per una aritmia cardiaca.

Per la composizione della squadra italiana clicca qui

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top