Eneco Tour 2013: sfreccia Greipel nella quarta tappa, secondo Nizzolo

oa-logo-correlati.png

Un’altimetria che lasciava poco spazio alla fantasia e una volata praticamente scontata. Questa, in breve, la quarta tappa dell’Eneco Tour, 170km da Essen a Vlijmen.

Nelle primissime fasi della corsa ha preso il largo una fuga composta da 4 uomini: Jacobs (TSV), Tamouridis (EUS), Scheirlinckx (AJW) e Ligthart (VCD), che hanno subito preso un buon margine di vantaggio sul resto del gruppo. Le squadre dei velocisti hanno tenuto la situazione sotto controllo per tutta la durata della corsa. Il gap, avvicinandosi al traguardo, è lentamente scemato, fino ad esaurirsi completamente a 10 km dal traguardo. A 6 km dalla linea bianca del traguardo Matti Breschel ha provato l’assolo per conquistare il successo, mentre una caduta spezzava il gruppo in due tronconi. Il danese non ha avuto fortuna e il gruppo si è lanciato verso il traguardo ad altissime velocità. La Lotto-Belisol ha preso prepotentemente la testa del gruppo per pilotare il tedesco Andrè Greipel, il quale, lanciato alla perfezione, non ha tradito i compagni di squadra. Al secondo posto ha chiuso un ottimo Giacomo Nizzolo, sempre presente nelle prime posizioni degli ordini di arrivo degli sprint. Dietro di lui ha chiuso il podio Lars Boom, abile a sfruttare la situazione nonostante non sia un velocista puro. Non è riuscito a salire sul podio Alessandro Petacchi, quarto ma comunque capace di ottime prestazioni al rientro alle corse. Nona posizione per Elia Viviani.

Boom, con questo risultato, ha preso anche la testa della corsa, diventando leader della classifica generale. Il percorso, nelle prossime tappe, potrebbe anche rivelarsi adatto alle sue caratteristiche.

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top