Ciclismo, Froome: “Sospensione a vita per i dopati!”

oa-logo-correlati.png

Si dice che la miglior difesa sia l’attacco e allora Chris Froome, come se si trovasse su un pendio pirenaico, attacca senza paura. Interpellato dal giornale inglese Daily Mail, la maglia gialla dell’ultimo Tour risponde alle nemmeno troppo velate accuse, proponendo la sospensione a vita per i rei di doping.

Penso assolutamente che serva punire più severamente chi infrange le regole, non sono sicuro che sia giusto autorizzare il ritorno alle gare, credo che imporrei la sospensione a vita per chi fa uso di sacche di sangue, di EPO o di altri sitemi di doping dove è acclamata al 100% la volontà di barare“.

Riguardo alle sue prestazioni, il britannico del Kenya precisa: Io so che il Tour è una corsa di cui ci si può fidare e che si può vincere in maniera pulita“.

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top