Basket: Italia, come fare senza Hackett?

basket-daniel-hackett-italia-all-star-game-melty.jpg

Archiviata non senza polemiche e frizioni la notizia, per l’Italbasket adesso è tempo di pensare a come sostituire Daniel Hackett: il play italo-americano salterà la rassegna continentale di settembre, modificando non poco i piani del ct Pianigiani già alle prese con l’assenza di Gallinari.

Tutto sommato però la presenza del debuttante oriundo Travis Diener dovrebbe consentire al ct di avere comunque un elemento affidabile in cabina di regia, anche se il peso specifico che il pesarese può dare in campo è enorme, come testimoniato dall’ultima regular season, in particolare nella serie finale.

Poeta e Gentile inoltre possono candidarsi a pieno titolo per essere le prime alternative al play in forza a Sassari, seppur con caratteristiche differenti: regista puro il salernitano, più impostato da guardia invece il figlio d’arte, ma di sicuro entrambi con la possibilità di farsi valere, anche se Poeta manca da un pochino di tempo dallo scenario internazionale, mentre Gentile jr sembra non soffrire l’impatto con la maglia azzurra.

A poco più di un mese dal via degli Europei, ci sarà quindi molto lavoro per i ragazzi del ct Pianigiani, attesi dal torneo internazionale di Trento con Georgia, Israele e Polonia.

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top