Atletica, Tyson Gay era positivo agli steroidi! Due anni?

oa-logo-correlati.png

Due mesi fa, Tyson Gay era risultato positivo a un test antidoping. Il forte 100metrista statunitense, primatista stagionale, aveva subito ammesso la propria colpevolezza.

La sostanza che lo aveva “incastrato” non era ancora stata rivelata, ma la BBC (il grande network britannico) è entrata in possesso della lettera che lo stesso atleta ha inviato alla WADA (agenzia internazionale antidoping). In questo scritto, Gay confessa che nelle analisi effettuate sugli esami fatti a giugno sarebbero emersi “valori coerenti con la somministrazione di uno steroide di natura esogena”.

 

A questo punto si profilano due anni di squalifica, il massimo previsto al momento (ma che è troppo poco)… Nelle prossime settimane dovrà affrontare un’udienza disciplinare ma la collaborazione dimostrata finora è stata apprezzata dalla Wada e potrebbe ottenere uno sconto della pena anche in virtù delle campagne antidoping cui ha fatto da testimonial in passato.

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top