Atletica, Mosca 2013 | Alessia Trost: “Buone sensazioni”

oa-logo-correlati.png

E’ molto soddisfatta Alessia Trost dopo la brillante qualificazione per la finale nel salto in alto ai Mondiali di Mosca 2013 (clicca qui per il resoconto della gara).

Ho provato buone sensazioni – afferma la giovane friulana – e non ho avvertito pressioni particolari. Tecnicamente ho solo da rivedere il penultimo appoggio della rincorsa: mi è parso un po’ “balzato”, figlio di una ritmica non perfetta. Ma è un dettaglio, si sistema in fretta. La pedana, come già si era intuito durante l’eptathlon, con la belga Thiam capace di volare a 1.92, risponde benissimo. La stadio è enorme, ma a quest’ora, inevitabilmente, quasi vuoto. Comunicare con Gianfranco Chessa, il mio allenatore, è stato facile”.

L’azzurra analizza anche le prestazioni delle rivali: ” La Barrett ha rischiato, ma la finale sarà un’altra cosa. E la Chicherova ha saltato 1.92 a occhi chiusi. Adesso voglio riposare: martedì notte ho dormito tre ore, stanotte sette: devo recuperare un po’. Poi verrò a vedere le altre gare. Vivrò una vigilia tranquilla. Avevo detto che sarebbe stato opportuno superare ogni misura della qualificazione al primo tentativo. Ci sono riuscita e sono serena. E tanto meglio se non è servito arrivare a 1.95 come avevo previsto“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook.

Clicca qui per partecipare alle discussioni sul nostro gruppo.

 

Lascia un commento

Top