Rugby: un super sabato in arrivo

oa-logo-correlati.png

Che sabato!“. Ecco l’urlo che gli appassionati di rugby avranno fatto osservando il programma che li attende, con una maratona di incontri internazionali praticamente dalle ore 9.30 sino alle 19.00 (ora italiana).

Saranno gli All Blacks ad aprire il programma sfidando la Francia di Philippe Saint-Andrè nella terza sfida di questa serie di match che nelle precedenti due gare ha visto i neozelandesi dominare i transalpini imponendogli, addirittura nella seconda partita, di schiodarsi dalla casella dei punti segnati. Da segnalare, per i campioni del mondo, il rientro nel XV titolare di Dan Carter, il quale non indossava la numero 10 da molto tempo.

Proseguirà il ricco menù, invece, il duello tra l’Australia e i Lions, nella prima di un trittico di sfide dal sapore antico ed equilibrato. I “wallabies”, padroni di casa, vorranno certamente sfruttare questa partita per far vedere che non sono quelli arrufoni ed impacciati osservati in Europa nel tour di novembre, quando riuscirono per poco a spuntarla con gli azzurri, mentre i Lions saranno chiamati al riscatto, dopo la sconfitta di metà settimana in casa dei Brumbies, e a far vedere che dopo lunghi anni sono in grado di poter vincere una serie contro una squadra dell’Emisfero Sud.

Veniamo ,quindi, al terzo match di giornata, ovvero quello che riguarderà più da vicino i nostri colori. In quel di Pretoria, infatti, saranno di scena Italia e Scozia che si contenderanno il terzo posto del torneo denominato come “Castle Lager Series”.
Per la banda Brunel sarà l’occasione per chiudere la stagione nel modo giusto e far dimenticare le ultime due brutte figure conseguite contro Sudafrica e, soprattutto, Samoa usufruendo della freschezza di molti giovani esordienti che non vedono l’ora di entrare nel giro della nazionale.
I nostri rivali, dal canto loro, saranno sicuramente agguerriti e vedranno sicuramente nell’Italia l’antagonista con cui ottenere la vittoria che è sfuggita, per poco, solo una settimana fa con gli Springboks.

Chiude il quadro, infine, l’atto conclusivo delle “Castle Lager Series” che vedrà opposte le rappresentative di Sudafrica e Samoa. Per i padroni di casa questo sarà uno degli ultimi test , in preparazione del “Rugby Championship” che scatterà nel mese di agosto. Dall’altra parte gli oceanici tenteranno di trovare una storica vittoria che, oltre a regalargli la terza affermazione consecutiva e la possibilità di alzare un trofeo, fornirebbe prestigio alla compagine samoana che potrebbe vantare un altro scalpo illustre nella sua collezione di vittorie esterne, dopo aver battuto l’Australia nel 2011 a Sidney.

 

 michele.cassano@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top