Luca Scinto: “È la fine di un progetto, per noi è tutto finito”

oa-logo-correlati.png

Ha parlato, in merito alla positività di Mauro Santambrogio, anche Luca Scinto, il DS della Vini Fantini – Selle Italia. Un colpo duro, durissimo per il vulcanico toscano, in lacrime nelle dichiarazioni rilasciate a tuttobiciweb.it

È finito tutto, è la fine di tutto il progetto. Cosa vuoi che ti dica, sono disperato. Sono rovinato. L’ho difeso come mai altro corridore, perché fin da Napoli in gruppo circolavano bruttissime notizie sul conto del ragazzo. Io non ci volevo credere e in più di un’occasione – a più riprese – ho avuto con lui un faccia a faccia. “È solo invidia Luca, devi stare tranquillo, ma non puoi continuare a farmi queste domande, perché così mi offendi”, mi ha risposto. Che dire? Siamo disperati, io e Angelo Citracca sappiamo perfettamente che questo per noi è un colpo mortale. Io mi sento disperato, perché mi sono esposto, ho difeso questo corridore da tutte le malignità che circolavano in gruppo e non volevo credere che fosse verità. Ero pronto a querelare quanti andavano in giro dicendo che Mauro fosse dopato. Che andava troppo forte e che non tornavano i conti. È stato un Giro durissimo, dove non abbiamo goduto di nulla, perché questo era il leit motiv del gruppo. Io mi sono battuto come un leone, per difenderlo e questo è il risultato. Ho fatto una vera figura di…” ha detto il manager giallofluo.

Continua così, poi: “Sciandri mi aveva assicurato  che era un ottimo elemento, che aveva solo un problema di testa e di depressione, che potevo lavorarci bene senza temere nulla. Se solo mi avesse detto che era un tipo così… Però con questo non voglio dire che ora è colpa sua, ci mancherebbe, la colpa è solo mia,  che ci ho creduto. Sono un asino, punto e basta”.

E conclude, infine, parlando di Santambrogio: “Certo che gli ho parlato, e non ti dico come. Se ce l’avessi avuto per le mani l’avrei ammazzato di botte, perché lui ha ucciso il nostro sogno. Cosa vuoi che mi abbia detto?… “Ho tradito tutti, non ho giustificazioni. Mi spiace”. Mi spiace, mi ha detto… capisci? Intanto noi siamo con il sedere per terra. Per noi è tutto finito. Siamo tutti rovinati“.

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Foto: pedaletricolore.it

Lascia un commento

scroll to top