Giro di Svizzera: Mollema in solitaria a Crans Montana

oa-logo-correlati.png

Primo arrivo in salita al Giro di Svizzera, nella celebre Crans Montana, e successo in solitaria di Bauke Mollema, un corridore da sempre a suo agio su queste strade.

Rispetto all’idea originaria, come del resto già comunicato da alcuni giorni, non si transita sul Nufenenpass, ascesa hors categorie in programma nella prima parte di corsa. Provano la fuga l’esperto francese Christophe Riblon (Ag2r), il tedesco Johannes Fröhlinger (Argos-Shimano), il basco Adrian Saez (Euskaltel) e l’altro spagnolo Enrique Sanz (Movistar). La loro avventura termina poco prima dell’inizio della salita finale, sotto il forcing della BMC di Van Garderen. L’irlandese Daniel Martin (Garmin) è il primo a rompere gli indugi mentre si sale verso la storica località sciistica del Vallese; la sua azione fa da preludio allo scatto del capitano Ryder Hesjedal, che lo raggiunge assieme a Tanel Kangert (Astana). L’estone cede piuttosto presto, mentre il vincitore del Giro d’Italia 2012 cede di schianto all’ultimo chilometro; uno scatto secco di Mollema fa la differenza e il ragazzo della Blanco può andare a centrare il terzo successo della carriera con 8” di margine sull’elvetico MatthiasFrank (BMC) e sul francese Thibaut Pinot (FDJ). In questo primo plotoncino anche Michele Scarponi (Lampre), mentre il suo compagno di squadra Diego Ulissi, Giovanni Visconti e Domenico Pozzovivo (Ag2r) sono subito dietro. Cameron Meyer conserva la maglia gialla per una manciata di secondi, Giovanni Visconti è in quarta posizione.

Domani 203 km da Montreux a Meiringen, con un GPM di prima categoria ad una ventina di chilometri dall’arrivo.

foto tratta da cyclingnews.com

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top