Giochi del Mediterraneo 1955: 81 medaglie azzurre

oa-logo-correlati.png

I Giochi del Mediterraneo 1955, secondo appuntamento di questa manifestazione, vanno in scena a Barcellona dal 16 al 25 luglio 1955.

L’Italia chiude il medagliere al secondo posto: 32 ori, 27 argenti e 22 bronzi valgono un totale di 81 medaglie, mentre la Francia sfiora quota 100 (39-29-31) e la Spagna padrona di casa è nettamente staccata in terza posizione (12-15-18). L’atleta forse più rappresentativo della spedizione azzurra è Edoardo Mangiarotti: il re di spade, scomparso di recente, torna a casa dalla Catalogna con i tre argenti conquistati nel fioretto individuale e nelle prove a squadre della stessa arma e della spada. Dallo scherma arriva anche la tripletta nella spada (Pavesi-Delfino-Anglesio), l’argento e il bronzo nella sciabola (Ferrari-Dare) e l’oro nel team event di questa specialità.

L’Italia domina nel ciclismo, vincendo la gara per squadre e realizzando una fantastica tripletta in quella individuale, con il piemontese Giuseppe Fallarini che precede Pietro Chiodini e Giorgio Godio. Il pugilato regala otto allori e grandi risultati arrivano anche dall’atletica, dove spicca la doppietta 100-200 del gallaratese Luigi Gnocchi, che trascina all’oro anche la staffetta veloce. L’Italia vince poi il titolo nella pallanuoto e nell’hockey su pista, oltre all’argento nel rugby e nel basket; un ingente bottino di medaglie arriva anche dalle discipline di tiro, dal nuoto (dove pure manca l’oro) e dalla ginnastica.

foto tratta da giornalettismo.com

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top