Coppa Europa: Bologna e Rimini fanno il tris. San Marino ko

oa-logo-correlati.png

Terza giornata della Coppa Europa di Baseball sui diamanti di Barcellona e Regensburg. Giornata agrodolce per i colori italiani.

Rimini e Bologna, seppure con brividi e fatica, hanno ottenuto la terza vittoria consecutiva nei rispettivi gironi e, a tre giornate dalla conclusione dei round eliminatori, comandano le rispettive classifiche candidandosi per un posto nella finale di raggruppamento dove un’eventuale garantirebbe l’accesso alle finali in calendario ad agosto.
San Marino, purtroppo invece, spreca tutto e agli extrainning perde clamorosamente, pregiudicando il suo cammino nell’avventura europea.

 

I “pirati” romagnoli, con cuore e grinta, hanno superato i francesi del Rouen Huskies con il punteggio finale di 6-3. Migliori in campo Jack Santora, il quale ha fatto girare al meglio la sua mazza nel momento decisivo, e il giovane pitcher Alessandro Biondi che ha conquistato, dal monte di lancio, la vittoria.

 

Bolognesi invece stranamente sottotono e probabilmente, almeno all’inizio, poco impensieriti dai cechi del SK KRC Eagles Prague.
I campioni in carica si trascinano sul punteggio di 1-0 per lungo tempo e vanno fuori tempo sui lanci non certo irresistibili del pitcher ceco che nonostante questo tiene in scacco il line-up bolognese, poi una scossa.
All’improvviso arriva il pareggio delle “aquile” di Praga e quando tutto sembra pronto per gli extra-inning ecco spuntare il solito tandem emiliano Liverziani-Pugliese che, con il punto del 2-1 e un salvataggio, chiude il match.

 

I campioni italiani di San Marino, invece, buttano letteralmente via una partita che dopo il primo turno di attacco sembrava già essersi messa in discesa. I ragazzi di Doriano Bindi volavano, contro i tedeschi del Buchbinder Legionaere, in vantaggio per 4-0, ma durante il corso della partita si facevano riprendere sino al 5-5 del nono.
Extrainning serviti ed ecco la reazione, con il provvisorio punto del 6-5 di marca sammarinese; i tedeschi però, dal canto loro, erano ancora coriacei e pronti a rilanciare segnando, con una grandissima squeeze play e due corse a casa base , il definitivo 7-6.


michele.cassano@olimpiazzurra.com.

(foto fibs.it)

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top