Calcio, stasera le qualificazioni europee ai Mondiali 2014

Calcio-Cristiano-Ronaldo.jpg

Gruppo A
La Croazia ed il Belgio continuano il proprio testa a testa a distanza. Le due squadre saranno impegnate in casa rispettivamente contro la Scozia e la Serbia, avversari ostici ma che hanno dimostrato di essere ampiamente inferiori rispetto alle due compagini favorite.

Gruppo B
L’Italia sarà impegnata in Repubblica Ceca, dove una vittoria significherebbe una forte ipoteca sulla qualificazione a Brasile 2014. Armania e Malta lotteranno per evitare l’ultimo posto.

Gruppo C
Mentre la Germania, nettamente prima, riposa, Austria e Svezia continuano la battaglia per il secondo posto. L’Austria ospiterà Ibra e compagni in un match che potrebbe essere decisivo. Della lotta fa però parte anche l’Irlanda, che dovrebbe avere vita facile contro le Isole Fær Øer.

Gruppo D
Nessuna partita prevista per il girone guidato dall’Olanda su Ungheria e Romania.

Gruppo E
Albania-Norvegia e Islanda-Slovenia sono i due match in programma. Il girone è guidato dalla Svizzera con due punti di margine su Islanda ed Albania, ma il verdetto definitivo è ancora lontano ed ogni punto può valere oro.

Gruppo F
Se Azerbaijan-Lussemburgo è una partita che vale solo l’onore, il Portogallo sarà obbligato a vincere contro la Russia, per rilanciarsi in un gruppo che vede anche Israele nella lotta per andare in Brasile.

Gruppo G
Il gruppo G sarà l’unico a prevedere tre partite quest’oggi: Lettonia-Bosnia, Liechtenstein-Slovacchia e Lituania-Grecia. I bosniaci sono al comando con tre punti sulla Grecia, ma anche la Slovacchia può ancora concorrere per i posti che contano : le tre squadre sono obbligate a vincere.

Gruppo H
Il sorprendente Montenegro ospiterà l’Ucraina, mentre la Polonia si recherà in Moldavia. I leader del girone dovranno confermare il loro status, mentre Polonia ed Ucraina rischiano seriamente di non qualificarsi dopo aver ospitato congiuntamente l’Europeo.

Gruppo I
Le due big, Francia e Spagna, lasciano spazio per una sera a Finlandia e Bielorussia, in una parttia che può valere un simbolico terzo posto.

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top