Calcio, Mondiali 2014: la situazione delle qualificazioni europee

Calcio-Edin-Dzeko.jpg

Gruppo A
Approfittando del passo falso della Croazia, il Belgio è ormai solo al comando, con tre punti di vantaggio su Modrić e compagni. Le altre squadre sembrano fuori dalla lotta per le due posizioni di vertice, anche se matematicamente solo la Scozia è eliminata, mentre Serbia, Galles e Macedonia conservano ancora delle effimere speranze per una qualificazione a play-off.

Gruppo B
L’Italia guida con 4 punti di margine sulla Bulgaria e 5 sulla Repubblica Ceca. Con una partita da recuperare, la Danimarca potrebbe rientrare in gioco per il secondo posto, mentre è Armenia e Malta si accontenteranno di lottare per evitare l’ultimo posto.

Gruppo C
La Germania ha un margine rassicurante su Austria ed Irlanda. La Svezia, che ha giocato una partita in meno, può ancora sperare nei play-off. Chiudono la classifica Kazakistan e Isole Fær Øer.

Gruppo D
Unica squadra a punteggio pieno d’Europa, l’Olanda deve solo formalizzare la sua qualificazione. Interessante la lotta per il secondo posto tra Ungheria e Romania, separate da un sol punto, mentre è più attardata la Turchia. L’Estonia precede poi il piccolo principato di Andorra.

Gruppo E
Uno dei gruppi più equilibrati vede il primato della Svizzera con quattro punti di margine sulla sorprendente Albania. Islanda e Norvegia sono in scia, staccate rispettivamente di uno e due punti dalla nazionale dell’aquila. Situazione complicata, ma aritmeticamente non compromessa, per Slovenia e Cipro.

Gruppo F
Con la vittoria nello scontro diretto il Portogallo ha scavalcato la Russia, ma i russi devono recuperare due partite. Israele, a sua volta con una partita in meno rispetto alla squadra di Cristiano Ronaldo, è ancora in lotta, visto che accusa solo tre punti di ritardo dal vertice. Lotta tre per le ultime posizioni tra Azerbaijan, Irlanda del Nord e Lussemburgo.

Gruppo G
Per la Bosnia Erzegovina potrebbe essere la volta buona: per andare in Brasile, però, dovrà guardarsi le spalle dalla Grecia. La Slovacchia cercherà una clamorosa ed improbabile rimonta; la Lituania, la Lettonia ed il Liechtenstein potrebbero avere il ruolo di arbitri.

Gruppo H
Il Montenegro è ancora al comando, ma con soli due punti di vantaggio sull’Inghilterra ed una partita giocata in più. I risultati dell’ultima giornata hanno invece rilanciato l’Ucraina. La Polonia ha al contrario perso un’occasione pareggiando contro la Moldavia, che precede l’eterno fanalino di coda, San Marino, già matematicamente out.

Gruppo I
La Spagna e la Francia, divise da un punto, hanno riposato, nell’attesa del testa a testa finale. La Finlandia ha approfittato per installarsi al terzo posto, davanti a Bielorussia e Georgia.

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top