Seguici su

Calcio

Under 21 emozionante, Mangia può sorridere verso Euro 2013

Pubblicato

il

Il successo di ieri sera dell’Under 21 per 2-0 contro i pari età della Russia ha confermato ulteriormente le grandi potenzialità degli azzurrini. Devis Mangia, subentrato in estate a Ciro Ferrara, ha infatti proseguito il cammino impostato dall’attuale tecnico della Sampdoria durante la sua breve – ma vittoriosa – gestione e può guardare con animo lieto verso gli Europei 2013.

In Israele a giugno la Nazionale sfiderà Inghilterra, Norvegia e i padroni di casa e le premesse, soprattutto in ottica di un’eventuale sfida decisiva contro la formidabile Spagna, sono più che positive. Questa formazione vanta un talento fuori dal normale, pari a poche selezioni giovanili nella storia del calcio italiano, e i prodromi per tornare ai vertici ci sono tutti.

L’attacco è micidiale: Immobile, Gabbiadini, Paloschi, Longo, Zaza ed eventualmente anche gli infortunati Destro e Borini. Tutta gente di categoria superiore, che Mangia può giostrare a proprio assoluto piacere in cerca del totale mix tra affiatamento e cinismo. E poi c’è un certo Insigne, schierato come ala nel classico 4-4-2 di sacchiana ispirazione al pari di Sansone, Florenzi e Saponara, i quali garantiscono corsa, fantasia e sacrificio per la causa in tutto l’arco dell’incontro. Ottime potenzialità anche nella zona centrale del campo: Marrone e Rossi inventano, Bertolacci si inserisce e finalizza. In attesa della crescita di Baselli, prezioso talento scuola Cittadella lanciato in Serie B da un grande conoscitore delle più verdi età qual è mister Foscarini.

Segnali di crescita importanti anche dalla difesa, punto debole della rosa soprattutto per l’assenza di un vero e proprio leader. Sono maturati, tuttavia, Caldirola e Bianchetti, autori ieri sera di prestazioni più che sufficienti. Con l’innesto di Romagnoli della Roma, in rete qualche domenica fa contro il Genoa, ecco che si potrebbe raggiungere la quadratura del cerchio, favorita anche dal recupero di Santon nel ruolo di terzino a fare da spalla ai vari Donati, Biraghi e Frascatore. In porta Bardi rappresenta una valida sicurezza e Leali, di proprietà della Juventus, sta contribuendo a suon di miracoli alla salvezza del Lanciano neopromosso in cadetteria. E Perin? Verosimilmente verrà inserito nel gruppo il prima possibile e finalmente Devis Mangia potrà contare su una formazione di primissima fascia. Roja, sei avvisata. 

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Getty Images

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *