Seguici su

Precisione

Tiro a segno: da Dortmund a Roma, l’Italia riparte

Pubblicato

il

Dopo gli splendidi Europei di Odense (Danimarca) l’Italia del tiro a segno riparte verso nuovi obiettivi, con una stagione ricca di grandi impegni ed appuntamenti internazionali da non fallire.

Per quanto riguarda il versante sportivo, infatti, gli atleti azzurri, selezionati da Valentina Turisini e la sua squadra di tecnici, si sono radunati per un importante evento, tenutosi in quel di Dortmund (Germania),  che ha fornito interessati risposte relativamente a quei tiratori che negli ultimi periodi non erano saliti all’onore delle cronache internazionali.

Assenti dunque i nostri “big”(Campriani, Pica , Tesconi e Zublasing), a distinguersi sono stati Giuseppe Giordano e Andrea Amore rispettivamente classificatisi al terzo ed al quarto posto nella gara di  pistola 10m; ottimo infine anche il piazzamento di Francesco Bruno che con un quinto posto finale riesce ad ottenere un risultato di prestigio nella pistola libera da 50m.

L’aspetto “politico” ha visto invece, a Roma, radunarsi il consiglio federale del tiro a segno che, presieduto dal presidente Obrist e con la partecipazione di Giovanni Malagò, ha fatto un po’ il punto sulla programmazione dei prossimi mesi avanzando inoltre la possibilità di richiedere la divulgazione del tiro a segno nelle scuole con l’inserimento, della disciplina stessa, nella lista degli sport studendeschi.

michele.cassano@olimpiazzurra.com

Foto tratta da uits.it

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *