Pallanuoto, A1 femminile: Top&Flop dell’11esima giornata

Quella disputatasi sabato potrebbe essere stata una giornata importante per il campionato italiano di Serie A1 femminile di pallanuoto. Il Rapallo Pallanuoto, infatti, ha preso la testa solitaria della classifica sfruttando la sconfitta della Geymonat Orizzonte Catania in casa della NGM Firenze.

TOP: 

Dora Kisteleki: è lei il simbolo del Rapallo che vola. Sei gol, di cui uno su rigore, permettono alla squadra capolista di dominare l’Igm Ortigia con lo score finale di 17-8. L’ungherese si conferma ad altissimi livelli, un valore aggiunto a questa squadra.

NGM Firenze: è merito delle toscane se il Catania è incorso nella seconda sconfitta stagionale dopo quella subita nel girone di andata nello scontro diretto col Rapallo. L’NGM si conferma sempre più saldamente al terzo posto, confermando di aver raggiunto un ottimo livello anche contro avversarie di assoluto valore.

Silvia Motta: 4 gol per tornare a respirare aria di alta classifica con la sua Plebiscito Padova. L’azzurra cala il poker e la Plebiscito supera la diretta avversaria Despar Messina in classifica raggiungendo la quinta posizione, a 4 punti dalla quarta.

FLOP: 

Geymonat Orizzonte Catania: la seconda sconfitta stagionale arriva all’inizio del girone di ritorno. Lo scontro diretto con il Rapallo sarà il prossimo 2 marzo e potrebbe essere essenziale in vista delle fasi finali per decidere con quale posizione di classifica si presenteranno le due squadre.

WP Despar Messina: una sconfitta pesante per 13-4 contro la Plebiscito Padova, diretta avversaria in classifica, potrebbe affossare definitamente le possibilità di raggiungere le Final Four. L’obiettivo sarebbe stato difficilmente raggiungibile, ma in ogni caso ancora abbordabile.

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Foto: sanremonews.it

 

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Hockey su ghiaccio, serie A1: i pronostici di playoff e playout

Serie A: Totti affonda la Juve, un Milan cinico sale al terzo posto